ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca
Previous slide
Next slide

Le mie idee

La mia attività politica nelle istituzioni e nel territorio, si caratterizza per la dedizione verso questioni fondamentali quali l’ambiente, la salute, il lavoro, la legalità e gli animali.

Sono profondamente convinto che la salvaguardia dell’ambiente sia una delle sfide più urgenti e cruciali del nostro tempo. Mi impegno attivamente per promuovere politiche sostenibili, volte a preservare le risorse naturali, ridurre l’inquinamento e a combattere i cambiamenti climatici. Credo fermamente sia nostro dovere proteggere il pianeta per le generazioni future.

La salute è un diritto universale che non può essere negato a nessuno. Mi adopero per garantire accesso equo ai servizi sanitari che devono essere pubblici e gratuiti, promuovere stili di vita salutari e sostenere la ricerca scientifica. Lavoro incessantemente affinché il servizio pubblico garantisca ad ognuno il benessere fisico, mentale e sociale.

Il diritto al lavoro e la legalità rappresentano pilastri indispensabili della società giusta ed equa che desidero costruire. Dobbiamo combattere strenuamente lo sfruttamento dei lavoratori, favorendo condizioni di lavoro dignitose e che garantiscano massima sicurezza, pari opportunità occupazionali, salari dignitosi e lotta contro fenomeni come il lavoro nero o precario. Sono fermamente convinto che la legalità, la lotta alle mafie e alla corruzione debba costituire un faro e un principio cardine nella gestione delle istituzioni pubbliche ed economiche.

La tutela degli animali è un altro aspetto fondamentale della mia attività. Sono determinato a combattere ogni forma di sfruttamento, maltrattamento e abuso nei confronti degli animali, promuovendo leggi più severe e campagne di sensibilizzazione sulla responsabilità etica verso gli esseri viventi con cui condividiamo il pianeta.

Continuerò a lavorare instancabilmente per raggiungere questi obiettivi perché credo profondamente nell’importanza di creare un mondo in cui ogni individuo possa vivere una vita dignitosa, avere accesso a servizi sanitari adeguati, godere di diritti umani fondamentali e contribuire al progresso rispettando il pianeta e tutta la sua preziosa biodiversità.

Le mie ultime NEWS

Comunicati stampa

Incontri ed eventi

Segna in agenda potremmo incontrarci tra

Giorni

a

Quinzano di Verona

16
Aprile
20:45
“Incontriamo Andrea Zanoni: Ambiente, Sanità, Legalità, Animali” martedì 16 Aprile 2024 ore 20.45 Vicenza

Vicenza

Via Thaon di Revel 14 - Centro civico Villa Lattes

17
Aprile
20:45
“Incontriamo Andrea Zanoni: Ambiente, Sanità, Legalità, Animali” mercoledì 17 Aprile 2024 ore 20.45 Quinzano di Verona

Quinzano di Verona

Via Villa 25 - Sala consiliare della Circoscrizione 2

18
Aprile
20:45
“Paese: Territorio e Salute” giovedì 18 Aprile 2024 ore 20.45 Postioma di Paese

Postioma di Paese

Via Chiesa 5 - Centro Civico Postioma

19
Aprile
20:45
“Incontriamo Andrea Zanoni: Ambiente, Sanità, Legalità, Animali” venerdì 19 Aprile 2024 ore 20.45 Rovigo

Rovigo

Viale Porta Adige 1 - Best Western Hotel Cristallo

La mia attività politica in Veneto ed in Europa

100
Interrogazioni
10
Progetti di legge
10
Mozioni
1000
Fascicoli

Seguimi sui social

Le comunità energetiche rinnovabili rappresentano una grande innovazione per risparmiare e proteggere l’ambiente.

Le CER funzionano attraverso un sistema di produzione, consumo e scambio collaborativo di energia, che coinvolge più parti. Sono paragonabili a delle cooperative basate ...sull’autoconsumo e la condivisione.

Si può partecipare a una Comunità Energetica Rinnovabile come cittadini, imprese o enti. Naturalmente è indispensabile avere un impianto di produzione di energia rinnovabile e il fotovoltaico nel tetto.

La gestione di una CER avviene tramite la creazione di una associazione che coinvolge i soggetti interessati.

Grazie a questo strumento è possibile ridurre l’impatto ambientale e abbattere il costo della bolletta.

Le comunità energetiche rinnovabili rappresentano una grande innovazione per risparmiare e proteggere l’ambiente.

Le CER funzionano attraverso un sistema di produzione, consumo e scambio collaborativo di energia, che coinvolge più parti. Sono paragonabili a delle cooperative basate ...sull’autoconsumo e la condivisione.

Si può partecipare a una Comunità Energetica Rinnovabile come cittadini, imprese o enti. Naturalmente è indispensabile avere un impianto di produzione di energia rinnovabile e il fotovoltaico nel tetto.

La gestione di una CER avviene tramite la creazione di una associazione che coinvolge i soggetti interessati.

Grazie a questo strumento è possibile ridurre l’impatto ambientale e abbattere il costo della bolletta.

Paese: territorio e salute – Giovedì 18 aprile 2024 incontro pubblico a Postioma di Paese (TV)

Giovedì 18 aprile alle ore 20.45 sarò a Postioma di Paese (TV) per l’incontro “Paese: territorio e salute”, organizzato dalla lista civica “Paese Vale – Giuliana Donadi Sindaca” ...e dal Circolo del Partito Democratico di Paese.

Dopo l’introduzione di Anna Foffani, Capogruppo di Paese Democratico – PD in Consiglio comunale, interverrò insieme a Giacomo Toffol, Presidente della sezione di Treviso di ISDE Italia – Associazione Medici per l’ambiente, e Giuliana Donadi, candidata sindaca alle prossime elezioni amministrative nel Comune di Paese, sui problemi che affliggono il nostro territorio

L’inquinamento dell’aria e dell’acqua da pesticidi, il consumo di suolo inarrestabile, la perdita di habitat naturali e biodiversità fanno del Veneto la Regione tra le più inquinate d’Italia e di conseguenza uno dei meno salubri dove vivere.

Urge un’alternativa all’Amministrazione Zaia per non lasciare ai veneti un territorio di cemento, di monocolture intrise di pesticidi, di acque inquinate da PFAS, anche perché attualmente a carico della Regione Veneto sono pendenti sette procedure d’infrazione per la violazione di altrettante Direttive comunitarie.

È necessario fermare tutto ciò che direttamente o indirettamente alimenta il cambiamento climatico e le sue devastanti conseguenze ambientali e sanitarie, soprattutto ora che il buco finanziario generato dalla Superstrada Pedemontana Veneta sta privando la Sanità pubblica delle risorse necessarie per la sua sopravvivenza.

Vi aspetto giovedì 18 aprile 2024 alle ore 20.45 presso il Centro civico Postioma, in Via Chiesa n. 5 a Postioma di Paese (TV).

L’incontro è aperto al pubblico con entrata libera.

Giovedì sarò a Padova per questa interessante iniziativa.

Purtroppo il nostro territorio è segnato da gravi problemi che riguardano anche l’ambiente. Ne cito solo due: il consumo di suolo e l’inquinamento dell’aria.

All’iniziativa interverranno anche Arturo Lorenzoni, ...Consigliere regionale e Anna Grandolfo, Padova Vegan.

Ci vediamo al Centro Universitario padovano di via Zabarella.

Giovedì sarò a Padova per questa interessante iniziativa.

Purtroppo il nostro territorio è segnato da gravi problemi che riguardano anche l’ambiente. Ne cito solo due: il consumo di suolo e l’inquinamento dell’aria.

All’iniziativa interverranno anche Arturo Lorenzoni, ...Consigliere regionale e Anna Grandolfo, Padova Vegan.

Ci vediamo al Centro Universitario padovano di via Zabarella.

Ad Adria per parlare di agricoltura biologica e del problema dei pesticidi.

Nella nostra Regione, a causa della monocoltura del Prosecco, si usano grandissime quantità di pesticidi: 15,8 milioni di kg l’anno. Il Veneto che ha 101.000 ettari dedicati al Prosecco, aveva anche richiesto ...l’autorizzazione per l’uso di un pesticida vietatissimo: il Clorpirifos. Pensate che negli Stati Uniti questo prodotto è fuori legge da 25 anni.

Per fortuna, grazie ai miei interventi e alla mobilitazione di molti, l’autorizzazione non è stata data.

Alla conferenza, insieme a me è intervenuto anche il Presidente della CIA Erri Faccini che ha spiegato che le manifestazioni dei trattori non hanno rappresentato gli interessi dei produttori locali ma solo quelli dei grandi latifondisti.

L’agricoltura biologica va sostenuta e anche l’Unione Europea deve considerare questo obiettivo una priorità.

Ringrazio il circolo PD di Adria per aver organizzato l'evento.

Ad Adria per parlare di agricoltura biologica e del problema dei pesticidi.

Nella nostra Regione, a causa della monocoltura del Prosecco, si usano grandissime quantità di pesticidi: 15,8 milioni di kg l’anno. Il Veneto che ha 101.000 ettari dedicati al Prosecco, aveva anche richiesto ...l’autorizzazione per l’uso di un pesticida vietatissimo: il Clorpirifos. Pensate che negli Stati Uniti questo prodotto è fuori legge da 25 anni.

Per fortuna, grazie ai miei interventi e alla mobilitazione di molti, l’autorizzazione non è stata data.

Alla conferenza, insieme a me è intervenuto anche il Presidente della CIA Erri Faccini che ha spiegato che le manifestazioni dei trattori non hanno rappresentato gli interessi dei produttori locali ma solo quelli dei grandi latifondisti.

L’agricoltura biologica va sostenuta e anche l’Unione Europea deve considerare questo obiettivo una priorità.

Ringrazio il circolo PD Adria per aver organizzato questo evento.

Ecco la seconda grafica sulle proposte di modifica dell’UE.

Per quanto riguarda la scelta della persona che diventerà Presidente della Commissione si prevede di ribaltare il processo tradizionale: il Parlamento Europeo eleggerebbe la o il Presidente mentre il Consiglio avrebbe il ...compito di confermare la decisione.

Ecco la seconda grafica sulle proposte di modifica dell’UE.

Per quanto riguarda la scelta della persona che diventerà Presidente della Commissione si prevede di ribaltare il processo tradizionale: il Parlamento Europeo eleggerebbe la o il Presidente mentre il Consiglio avrebbe il ...compito di confermare la decisione.

Incontriamo Andrea Zanoni a Quinzano di Verona

Care amiche e amici, vi invito a questo incontro che ho organizzato per parlarvi del mio impegno in Consiglio Regionale e delle prossime elezioni europee.

L’incontro si terrà presso la Sala consiliare della Circoscrizione 2, in Via... Villa n. 25 (parcheggio piscine di Via Fratelli Ballerini) a Quinzano di Verona alle ore 20.45 di mercoledì 17 aprile.

Le elezioni europee di giugno saranno cruciali perché nei prossimi anni si deciderà il futuro delle politiche per l'ambiente, la salute e gli animali.

Alcuni partiti di destra hanno già annunciato che se vinceranno metteranno in discussione tante misure a favore dell'ambiente.

Questo appuntamento sarà un’occasione per confrontarci e ascoltare le vostre idee e proposte.

Questa settimana ho visitato SCARPA, un’azienda leader nella produzione di calzature.

Ho voluto conoscere meglio quest’azienda perché sta realizzando un progetto innovativo per produrre un nuovo modello di calzature riciclando le scarpe giunte a fine vita. Il progetto ha una durata di... 42 mesi ed è finanziato dall’Unione Europea.

Questa iniziativa di Scarpa rientra nell’ambito dell’economia circolare. Insieme all’AD Bolzonello, al Presidente Parisotto e alla Direttrice delle Risorse umane e Responsabile sostenibilità Tanzi, abbiamo parlato dei progetti di SCARPA nel settore della sostenibilità e di cosa potrebbe fare la politica per favorire la transizione ecologica.