ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

A Trieste per parlare di “Sanità per l’Ambiente, l’Ambiente per la Sanità”

Venerdì 4 aprile, dalle 16.00, l’eurodeputato PD Andrea Zanoni interverrà a Trieste al convegno dal titolo “Sanità per l’Ambiente, l’Ambiente per la Sanità” in programma nella Sala conferenze dell’Ordine dei Medici di Trieste in Piazza Goldoni 10. «È necessario lavorare in modo serio, sia a livello nazionale che europeo, per incentivare un sistema che veda l’agricoltura diventare sempre più biologica, mettendo al bando gli OGM, seguendo la strada del rispetto ambientale per tutelare la nostra salute e quella dei nostri figli».

 

 Venerdì 4 aprile, alle 16.00, l’eurodeputato PD Andrea Zanoni del Gruppo dell’Alleanza Progressista dei Socialisti e dei Democratici al Parlamento Europeo (S&D), membro della Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare e socio dell’International Society of Doctors for the Environment (ISDE), interverrà a Trieste alla convegno dal titolo “Sanità per l’Ambiente, l’Ambiente per la Sanità. L’inquinamento delle catene alimentari: il problema noto rimanga tale, in medicina umana e in medicina veterinaria” in programma nella Sala conferenze dell’Ordine dei Medici di Trieste, in Piazza Goldoni 10.

 

Alla conferenza organizzata dall’Associazione Medici per l’Ambiente – ISDE del Friuli Venezia Giulia, oltre all’eurodeputato Zanoni che illustrerà le “Normative europee su OGM, agricoltura biologica e libero scambio di semi”, interverranno il Dottore Andrea Sergianpietri su “I rischi emergenti della catena alimentare, i disastri e le emergenze, scenari futuri”, il Dottore Mariano Cherubini, Presidente Sezione ISDE FVG, su “Studi ed obiezioni sugli OGM: una storia multinazionale”, la Dottoressa Paola Sbisà su “Alimenti e microinquinanti emergenti” e Fulvio Tomsich Caruso della Lega Anti Vivisezione – Trieste su “Animalismo e Biodiversità”.

 

L’incontro sarà introdotto dal Dottor Dario Bossi, Presidente Sezione ISDE di Trieste, che parlerà di “Figure Professionali competenti, i progetti europei e data base essenziali a misurare ambiente e biodiversità per una prevenzione primaria”.

 

«È necessario lavorare in modo serio, sia a livello nazionale che europeo, per incentivare un sistema che veda l’agricoltura diventare sempre più biologica e sempre meno OGM, perché è questo quello che la maggioranza dei cittadini europei chiede – ha affermato Zanoni – L’ Europa si sta già muovendo in questa direzione: l’11 marzo scorso il Parlamento europeo ha rigettato la proposta di regolamento relativo alla produzione e alla messa a disposizione sul mercato di materiale riproduttivo vegetale presentata dalla Commissione europea, approvando invece una risoluzione legislativa che ha presentato all’Esecutivo europeo la posizione del Parlamento europeo. A fine marzo, inoltre, la Commissione europea ha pubblicato la sua proposta per un nuovo regolamento relativo alla produzione biologica e all’etichettatura dei prodotti biologici. Occorre garantire la sicurezza dell’agricoltura europea e il commercio internazionale dei semi, ma non a scapito della biodiversità e della libertà dei piccoli coltivatori europei di crescere e utilizzare le proprie sementi. Deve imporsi, per tutelare la salute dei cittadini e per difendere la salubrità dell’ambiente in cui viviamo, un’agricoltura che combini le migliori pratiche ambientali, un elevato livello di biodiversità, la salvaguardia delle risorse naturali e standard di produzione basati su sostanze e processi naturali per far arrivare sulle nostre tavole prodotti genuini e sani».

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

 Email info@andreazanoni.it

 Tel. (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

 Tel. (Italia) +39 0422 59 11 19

 Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa