ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Mafie, San Biagio di Callalta (TV). Zanoni (PD): “Non votare adesione ad Avviso Pubblico è segno di sottovalutazione ed ignoranza del fenomeno”.

“In una regione nella quale la mafia è sempre più radicata e non c'è giorno senza notizie di cronaca legate alla criminalità organizzata, a nuovi procedimenti penali, inchieste ed arresti, è grave che a livello istituzionale ci siano rappresentanti che non aderiscono ad una realtà così importante nella lotta alle mafie come Avviso Pubblico”.

Il commento è del consigliere regionale e presidente della Commissione Legalità, Andrea Zanoni. Questo in riferimento alla vicenda dei tre consiglieri di minoranza che a San Biagio di Callalta si sono astenuti circa la proposta di adesione del Comune alla rete di Avviso Pubblico.

“È un dovere istituzionale quello di avere un ruolo attivo contro le mafie, a partire dalla sensibilizzazione dei cittadini su un fenomeno di enorme gravità come questo. A maggior ragione in una fase nella quale i grandi eventi, come le Olimpiadi invernali 2026, e gli interessi che possono svilupparsi attorno ai fondi del PNRR, scatenano interessi di natura illecita. Basti pensare alle quattro interdittive antimafia legate ai giochi olimpici. Voltare le spalle ad Avviso Pubblico, rete tra territori e amministrazioni locali per fare argine contro la criminalità, è segno di grave sottovalutazione ed ignoranza dello scenario preoccupante vissuto in Veneto”.

 
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa