ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Bracconieri a Ischia, bene l’intervento del Corpo forestale dello Stato

Andrea Zanoni (Eurodeputato IdV) si complimenta con l’intervento del Nucleo
Antibracconaggio che ha bloccato sei bracconieri sull’isola. Zanoni aveva scritto al Capo del
Corpo per sollecitarne l’intervento. “Adesso non abbassiamo la guardia affinché la caccia
illegale non sarà che un lontano ricordo”
“Ringrazio il tempestivo intervento del Corpo forestale dello Stato che ha portato al blocco di sei
bracconieri sull’isola di Ischia”. Questo è il commento di Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV e vice
presidente dell’intergruppo Benessere degli Animali al Parlamento europeo, che nei giorni scorsi
aveva scritto direttamente al Capo del Corpo Forestale dello Stato (CFS), Cesare Patrone per
chiedere un pronto intervento sull’isola.
L’intervento del Nucleo Operativo Antibracconaggio (NOA) del CFS ha portato al blocco di sei
persone, una delle quali senza licenza, mentre cacciavano di frodo a Punta Pelara, in località Panza
di Forio d’Ischia. I sei si scambiavano i fucili per sparare alle quaglie che, stanche del lungo viaggio
migratorio dall’Africa all’Europa, cercavano rifugio proprio sull’isola. “Ischia rappresenta una
cruciale area di sosta e passaggio dell’avifauna in migrazione dai quartieri di svernamento alle
zone di riproduzione – spiega Zanoni – Se non stiamo attenti rischiamo che l’isola, buona parte
Area SIC–Sito d’Importanza Comunitaria, ai sensi della Direttiva “Habitat”, diventi un Far West di
caccia illegale”.
L’Eurodeputato plaude all’intervento del CFS ma invita a non abbassare la guardia. “La pronta
reazione del Nucleo Antibracconaggio è la migliore risposta che mi potevo aspettare alla mia
lettera. Adesso però bisogna continuare a sorvegliare l’isola affinché i bracconieri non tornino alla
carica con i loro fucili e le loro trappole”. Zanoni ricorda che associazioni come WWF e Lipu
avevano anche denunciato l’utilizzo di fucili clandestini con matricola abrasa, “indizio di una
pericolosa connivenza con la criminalità organizzata che procura e occulta armi rubate mettendo a
rischio anche l’incolumità delle migliaia di turisti provenienti da tutta Europa”.
“Ho partecipato personalmente ai campi antibracconaggio sull’isola e so quanto sia difficile e
pericoloso contrastare il fenomeno della caccia illegale – conclude l’Eurodeputato – Tuttavia invito
il Corpo forestale dello Stato a non abbassare la guardia finché tutti i bracconieri non siano
fermati”.
Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni
Email stampa@andreazanoni.it
Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04
Tel (Italia) +39 0422 59 11 19
Sito www.andreazanoni.it
Twitter Andrea_Zanoni

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa