ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

470mila firme a Bruxelles per il benessere dei maiali

Consegnate a Bruxelles le firme della petizione “Sonodegno” che chiede il rispetto della direttiva sul benessere dei suini negli allevamenti europei. L’eurodeputato PD Andrea Zanoni cofirma una lettera inviata al Commissario Ue Tonio Borg: “In Europa ci sono ancora situazioni raccapriccianti. L’Ue garantisca il rispetto degli standard europei e punisca i trasgressori”.

 

“Consegnate a Bruxelles 470.000 firme per chiedere la corretta applicazione delle norme di protezione dei suini contenute nella Direttiva 2008/120/CE”. Lo fa sapere l’ eurodeputato PD Andrea Zanoni, vice presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo. “Le condizioni di allevamento dei maiali in Europa, come denuncia una video inchiesta dell’associazione Compassion in World Farming (CIWF), sono spesso raccapriccianti. Non chiediamo altro che il rispetto della Direttiva 2008/120/CE sulla protezione dei suini”.

 

Zanoni ha anche cofirmato una lettera indirizzata al Commissario Ue responsabile per il benessere animale Tonio Borg per chiedere il rispetto degli standard sanciti da tale direttiva. La consegna delle firme è avvenuta di fronte alla sede del Consiglio Ue e con un maxi maiale di CIWF, Futuro, di 45 mq, simbolo di quei milioni e milioni di suini che in Europa vengono allevati in condizioni illegali e non rispettose del loro benessere.

 

“La Direttiva 2008/120/CE prevede che ai maiali vengano dati materiali di arricchimento ambientale come la paglia – spiega Zanoni – Essa vieta inoltre il taglio sistematico della coda degli animali, che è scientificamente dimostrato inutile se i suini sono tenuti in buone condizioni di benessere, in quanto in tali condizioni non hanno l’impulso di mordere e mangiare le code di altri suini”.

 

La video inchiesta di CIWF mostra gli orrori di questi allevamenti e le 470.000 firme raccolte per la campagna “Sonodegno” sono un chiaro segnale di come i cittadini europei vogliano dire basta a questi scandali”, conclude l’eurodeputato.

 

NOTE

 

Nel 2013, CIWF ha potuto documentare le condizioni di allevamento in 45 allevamenti di suini scelti a caso in sei paesi europei: Italia, Spagna, Repubblica Ceca, Irlanda, Cipro e Polonia. Con risultati scioccanti: 44 di queste aziende violavano le disposizioni circa la fornitura di paglia e il divieto di taglio sistematico della coda, palesemente violando il diritto europeo. In tali allevamenti i video operatori di CIWF hanno assistito ad alcuni dei peggiori casi di maltrattamento animale che avessero mai visto. Interi allevamenti di maiali con le code mozzate, ammassati in recinti sovraffollati e spogli, coperti dai loro stessi escrementi. Animali con ascessi e alcuni anche senza occhi. Animali lasciati a morire negli angoli.

 

Ufficio Stampa Eurodeputato Andrea Zanoni

Email stampa@andreazanoni.it

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Blog  www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa