“Sul futuro dell’ex Hotel San Marco la Prima commissione aveva chiesto approfondimenti tra le varie opzioni sul tappeto: concessione, vendita o demolizione del suddetto immobile. La Giunta invece ha tirato dritto, pubblicando l’avviso di gara per l’alienazione con asta pubblica che scadrà domani”. Sull’albergo di Tambre, all’interno del territorio del Cansiglio, interrogazione a risposta orale presentata dal consigliere del Partito Democratico Andrea Zanoni e firmata anche da Piero Ruzzante (PD) e Cristina Guarda (AMP).

 

“La Regione ci aveva già provato qualche mese fa, salvo revocare l’avviso di vendita lo scorso febbraio per poi dare l’ok alla predisposizione di un nuovo bando a maggio” aggiunge Zanoni, che sulla questione del Cansiglio si era fatto promotore della richiesta di un Consiglio straordinario, in calendario il 30 giugno. “A margine dei lavori - ricorda il consigliere - incontrammo le associazioni ambientaliste e i comitati per la difesa del Cansiglio, che evidenziarono i possibili rischi speculativi e di frammentazione di un territorio di incommensurabile valore storico e naturalistico, manifestando tuttavia la disponibilità a un uso in concessione. La stessa Prima commissione esprimendo un parere sui beni da inserire nel ‘Piano di valorizzazione e/o alienazione’ aveva chiesto che fossero svolti approfondimenti relativamente alle possibilità sul tappeto. Di questi approfondimenti non c’è però traccia nel decreto del Direttore della Direzione Acquisti Affari generali e Patrimonio del 19 settembre, con cui è stato approvato l’avviso di gara mediante asta pubblica con prezzo di base a 815mila euro”.

 

“Personalmente – conclude Zanoni – resto convinto che, ai sensi dell’articolo 826 del Codice Civile, l’area del Cansiglio non potrebbe essere mai venduta a privati, poiché le foreste sono considerate patrimonio indisponibile dello Stato. È curioso che la stessa maggioranza che adesso spinge per l’alienazione, nella scorsa legislatura era contraria: nel 2012 tra i consiglieri che presentarono una mozione per tutelare e valorizzare il Cansiglio c’erano infatti sia il capogruppo di Forza Italia Dario Bond che l’ex capogruppo e adesso assessore della Lega Nord Federico Caner”.