Venezia, 21 mar. 2019  -   “Una manifestazione bellissima, con una partecipazione superiore alle attese. Era doveroso oggi essere in piazza a fianco del Veneto migliore”. Così il Gruppo consiliare del Partito Democratico commenta la ‘marea umana’ che ha invaso oggi Padova in occasione della XXIV Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie. Gruppo che era presente al completo con il Capogruppo Stefano Fracasso e i colleghi Graziano Azzalin, Alessandra Moretti, Bruno Pigozzo, Orietta Salemi, Claudio Sinigaglia, Andrea Zanoni e Francesca Zottis.

“Vogliamo idealmente abbracciare i familiari delle 1.011 vittime i cui nomi sono stati letti sul palco di Prato della Valle.

È grave, come ha sottolineato don Ciotti, che circa l’80% di loro non conosca la verità o la conosca solo in parte. Purtroppo la battaglia contro la criminalità organizzata è ben lontana dall’essere vinta, anche perché spara molto meno e preferisce corrompere per infettare il sistema.

Le ultime inchieste hanno evidenziato come le mafie si siano ormai radicate in tutta Italia, Veneto compreso: altro che infiltrazioni! Per riuscire a sconfiggerle occorre una vera e propria rivoluzione che parta delle scuole e un impegno quotidiano. Ma il fatto di aver visto oggi in piazza tantissimi giovani ci fa ben sperare per il futuro”.