Venezia 8 feb. 2019 - “I Parchi devono essere vissuti dal territorio, perciò invito le associazioni a partecipare al nuovo bando per far parte delle Consulte dei Parchi, i cui termini sono stati riaperti oggi, poiché il primo non è andato a buon fine”. Un appello che proviene da Andrea Zanoni, Consigliere regionale del Partito Democratico che si rivolge in una nota “al mondo delle associazioni interessate a entrare negli organismi di ‘governance’ dei Parchi del Veneto: Fiume Sile, Lessinia, Colli Euganei, Delta del Po e Dolomiti d'Ampezzo.

 

La Consulta - ricorda - è un organismo propositivo e consultivo composto da esponenti delle associazioni locali più rappresentative dei vari settori: da chi opera nel settore dell’agricoltura a quelle ambientaliste, passando per le venatorie, ittiche e di promozione turistica. Alla scadenza dell’avviso pubblico, lo scorso 9 settembre, erano arrivate solo 51 richieste, insufficienti per rappresentare al meglio tutte le associazioni, senza quindi l’auspicata ampia partecipazione dei cittadini ai processi decisionali degli Enti parco.

 

La Regione ha deciso così di riaprire il bando per 10 giorni, fino al 18 febbraio, credo sia un’opportunità importante da non perdere. Anche perché le occasioni di ‘incidere’ concretamente sulle attività degli Enti Parco non sono molte, visto che la nuova legge sulla governance ha portato a un accentramento decisionale in capo alla Regione”.