ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Lettera a Dacia Maraini

Cara Dacia,

ancora una volta devo ringraziarti per aver richiamato un argomento che la cronaca ha purtroppo già messo nel dimenticatoio. L’ultima volta che ci siamo sentiti parlavamo della famigerata caccia in deroga, ma anche in questo caso prendo atto del tuo encomiabile impegno in difesa della civiltà che è rispetto per tutti gli esseri viventi e per l’ambiente.

 

Sono perfettamente d’accordo con te, l’uccisione della giraffa Marius ha dell’incredibile, ma dopo oltre due anni di lotte al Parlamento europeo ho il dovere di non stupirmi più di niente. Non mi stupisco nemmeno che un Paese “civile” come la Danimarca abbia organizzato una simile esecuzione pubblica inorridendo decine di bambini presenti a questa sanguinosa esecuzione e scatenando l’indignazione di migliaia di europei che hanno visto queste terribili scene su Internet.

 

Purtroppo in Europa, Danimarca compresa, c’è molta strada da fare sulla tutela degli animali e, più in generale, per la costruzione di una coscienza collettiva che vede nel loro rispetto un segno tangibile della civiltà di un popolo, in questo caso di un continente. Il fatto che il Direttore Scientifico dello zoo in questione abbia detto che “sarebbe stato sciocco buttare via qualche centinaio di chili di carne” la dice lunga su quanto gli animali vengano ancora visti da molti come una mera merce, una fonte di intrattenimento e lucro, della carne da vendere a tanto al chilo.

Il Trattato di Lisbona del 2009, invece, definendo gli animali come “esseri senzienti” indica tutt’altra strada, una strada lungo la quale lo stesso concetto di giardino zoologico risulta ormai inconcepibile. Lo dico a te, cara Dacia, perché tu possa continuare a sensibilizzare l’opinione pubblica: secondo una recente indagine, oltre il 90 per cento degli zoo europei non hanno nemmeno regolare licenza: questo vuol dire che non rispettano neppure le già larghe maglie della legislazione vigente nei diversi stati europei. La verità è che nel 2014 detenere in cattività animali come leoni, rinoceronti, elefanti e, appunto, giraffe, è inconcepibile, inammissibile. E’ incivile.

 

Nel caso dell’esecuzione della giraffa Marius – chiamiamo le cose con il loro nome – ho scritto al Ministro per l’Alimentazione, l’Agricoltura e la Pesca della Danimarca, Dan Jørgensen, chiedendogli di fare piena luce su quanto accaduto nello zoo di Copenaghen e di fare in modo che i responsabili di questa barbarie si assumano la responsabilità della morte di questo povero animale.

 

Ciò detto, i veri colpevoli di questa esecuzione siamo noi europei e saremo complici tutti finché non avremo costruito le basi per una nuova coscienza collettiva rispettosa della dignità degli animali e dell’ambiente in cui viviamo.

Ti ringrazio ancora e sperando di incontrarti presto. Ti saluto con affetto.

 

Andrea Zanoni, deputato PD al Parlamento europeo

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News