ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Zanoni (Pd): “Microplastiche, studio italiano rivela rischi di infarto e ictus. Fondamentale recupero in mare, come sollecitato da nostra mozione”

(Arv) Venezia 7 mar. 2024 –  “Gli esiti dello studio realizzato da ricercatori dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, rivelano come le microplastiche rappresentino un vero e proprio pericolo per la salute dell’uomo. È infatti emersa la loro presenza perfino nelle placche aterosclerotiche, aumentando di almeno il doppio il rischio di infarti, ictus e mortalità”. La sottolineatura viene dal consigliere regionale del Partito Democratico, Andrea Zanoni, a commento della notizia dei risultati della ricerca, pubblicata a cura della rivista The New England Journal of Medicine, che dimostra come le placche aterosclerotiche contengano spesso micro e nanoplastiche a base di polietilene rilevato nel 58,4% dei casi o polivinilcloruro individuato nel 12,5% dei casi, ovvero, due dei composti plastici di maggior consumo nel mondo, utilizzati per realizzare prodotti che vanno dai contenitori ai rivestimenti, dalle pellicole plastificate a materiali per l’edilizia.

“Viene dunque dimostrata e confermata – evidenzia Zanoni – la pericolosità di questi materiali, largamente presenti nei nostri mari. Vale la pena ricordare che lo scorso anno ho presentato una mozione sottoscritta da tutti i consiglieri di opposizione per chiedere alla Giunta regionale di intervenire con il Governo affinché il problema del recupero dei rifiuti in mare e nelle acque interne venga affrontato attraverso una pianificazione strutturale, che adotti i brevetti e le soluzioni più efficaci sperimentati e messi in opera a livello globale, adeguandone le diverse tipologie alle varie morfologie dei nostri corsi d’acqua e dei nostri mari. Tutto questo garantendo adeguati finanziamenti ai Comuni per la gestione di questi rifiuti”, conclude Zanoni.

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa