ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

«Stop al cemento sulla collina del Castello di Conegliano (TV)»

Sono arrivate a quota 800 le firme raccolte per dire no alla realizzazione di un ristorante ai piedi della collina del Castello a Conegliano (TV). L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «È ora di fermarsi con le colate di cemento e rispettare le indicazioni dell’Europa in tema di tutela del territorio»

 

A Conegliano, all’incrocio tra via Benedetto Croce e via Molmenti a pochi metri dalla cinta muraria, è prevista la realizzazione di un ristorante-bar da 240 metri quadri, oltre a eventuali locali sotterranei e un parcheggio di superficie tra i 500 e i 700 metri quadrati. Per fermare la nuova edificazione sono già state raccolte 800 firme in pochi giorni.

 

Il 23 settembre 2013 scade il termine per presentare le osservazioni in Comune contro quello che è noto come “progetto Paccagnella” (dal nome dell’imprenditore Adriano Paccagnella) e che inizialmente doveva essere un chiosco di 100 metri quadrati.

 

La zona in quel punto non è edificabile, in quanto nel Piano Regolatore Generale (PRG) è indicata come “area boscata”, un  vincolo evidenziabile anche  nella carta dei vincoli del Comune di Conegliano.

 

L’europarlamentare Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo ha affermato: «A maggio scorso, il Parlamento europeo ha approvato la relazione del’eurodeputato Gerben-Jan Gerbrandy (olandese e liberale) su “Un’ Europa efficiente nell’impiego delle risorse”, con la quale ha dato chiare indicazioni alla Commissione europea per arrivare gradualmente entro il 2050 allo stop definitivo dell’edificazione e dell’asfaltatura di territorio agricolo e naturale. In Italia, invece, continuano le colate di cemento in barba a qualsiasi raccomandazione di Bruxelles. Il PRG del Comune di Conegliano parla chiaro: l’area è indicata come “boscata” e dunque non è possibile realizzare un edificio di 240 metri quadrati. È ora di dire basta agli stupri che vengono compiuti sul nostro territorio già troppo massacrato solo in nome del profitto e della speculazione. Invito la Giunta di Conegliano a rivedere la scelta compiuta e a mettere nella lista delle priorità la tutela dell’ambiente e del paesaggio che verrebbe inevitabilmente deturpato dal nuovo progetto».

 

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

Email info@andreazanoni.it  

Tel. (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel. (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook Andrea Zanoni

Youtube AndreaZanoniTV

 

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa