ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Rifiuti galleggianti. Zanoni (PD): “Con ‘River Eye’ Giunta si accorge del problema. Ma lo stanziamento è irrisorio e questo deve essere solo il primo passo”.

“Apprezzo l'iniziativa della Giunta regionale che per un anno metterà sotto monitoraggio attraverso centraline alcuni fiumi del Veneto con l'obiettivo di raccogliere dati sui detriti fluviali. In questo modo dimostra di aver compreso il problema gigantesco dei rifiuti galleggianti, come ho denunciato attraverso una recente mozione da me presentata e sottoscritta da tutti i consiglieri di opposizione (Possamai, Bigon Camani, Montanariello, Zottis, Guarda, Baldin, Ostanel, Lorenzoni). Ma quei 51 mila euro di stanziamento per questo monitoraggio sono davvero irrisori. Spero che questo sia solo un primo passo”.
 
A dirlo il consigliere regionale del PD Veneto, Andrea Zanoni. 
 
“Ricordo che sul fronte dello smaltimento dei rifiuti galleggianti, la Giunta ha stabilito che spetta ai Comuni farsene carico, soprattutto economicamente. Peccato però che debba ancora stabilire i criteri per l’accesso ai finanziamenti. Serve in ogni caso una pianificazione ed un coordinamento nazionale, fuori da ogni approccio sperimentale. C'è bisogno di affrontare il problema del recupero dei rifiuti in mare e nelle acque interne in modo strutturale, adottando i brevetti e le soluzioni più efficaci sperimentati e messi in opera a livello globale”.
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa