ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Refrontolo (TV), interrogazione Zanoni (PD): “Sbancamenti e disboscamenti per far spazio a struttura ricettiva. Quali permessi? Sono state rispettate le prescrizioni Unesco?”.

“Da notizie di stampa risulta che sul terreno collinare appartenente alla storica Villa Corradini di Refrontolo, sono stati attuati consistenti disboscamenti e sbancamenti, che ne hanno stravolto il paesaggio. Tutto questo per realizzare una struttura turistico-ricettiva ‘di alto livello’, con annessa azienda agricola dedicata alla produzione di prosecco. Dunque ancora una volta, nel territorio che si snoda tra Conegliano e Valdobbiadene, dichiarato patrimonio mondiale dell’Umanità dall’Unesco, ettari di bosco autoctono sono stati rasi al suolo per far spazio alla monocoltura della vite, che sta deturpando e danneggiando irrimediabilmente questi meravigliosi luoghi”.

Così il consigliere regionale del Pd Veneto, Andrea Zanoni, attraverso un’interrogazione presentata sulla vicenda.

L’esponente dem evidenzia che “il disboscamento è causa di fragilità idrogeologica, determina eventi franosi e/o rende il suolo impermeabile e sterile. L’irrigazione dei vitigni richiede in più ingenti volumi d’acqua, determinando l’utilizzo sempre più elevato di questa preziosa e fondamentale risorsa che deve essere invece risparmiata. Non da ultimo, la coltura del prosecco comporta l’utilizzo di enormi quantitativi di pesticidi, che vengono nebulizzati: in questo modo le sostanze chimiche in essi contenute, dannose per la salute umana e animale, penetrano nelle piante, nei terreni e contaminano le falde”.

Zanoni chiede nello specifico alla Giunta regionale “quali permessi abbia ottenuto il proprietario di Villa Corradini per attuare i disboscamenti e gli sbancamenti che hanno deturpato irrimediabilmente la collina che sovrasta l’abitato di Refrontolo (TV) e se siano state rispettate tutte le prescrizioni e le raccomandazioni necessarie al mantenimento del sito ‘Le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene’ nell’elenco dei luoghi patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO”.

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa