ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Calendario venatorio, Zanoni, Bigon (PD) e Guarda (EV): “Consiglio di Stato conferma sentenza Tar. Una vittoria della legalità”.

14 ottobre 2022

“Il Consiglio di Stato ha dato ragione al Tar del Veneto su ricorso della LAC (Lega Abolizione Caccia): la deroga regionale che prevedeva di aggiungere al calendario venatorio ulteriori due giornate di caccia settimanali da appostamento alla fauna migratrice, oltre alle canoniche tre settimanali previste dalla normativa statale, è illegittima. Una nuova, bella notizia, per chi ha a cuore la legalità”.

Il commento è dei consiglieri regionali dell’Intergruppo 'Tutela Animali e Natura', i dem Andrea Zanoni e  Anna Maria Bigon, assieme a Cristina Guarda (EV).

“Dopo questa ennesima batosta giudiziaria per la Regione, la terza nel giro di pochi giorni, si ribadisce un principio al quale chi governa il Veneto non può sfuggire: in materia di tutela della fauna selvatica bisogna rispettare le leggi comunitarie e nazionali, oltre ai pareri dell’Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) dati al calendario venatorio. Vince la giustizia e vince per 3-0 la Lega Abolizione Caccia che si è opposta alle posizioni espresse dall’assessorato alla caccia”.

“Questo pronunciamento del Consiglio di Stato ha un duplice, importante significato: da un lato si afferma che la legge è davvero uguale per tutti e che le leggi vanno rispettate, soprattutto adesso che la fauna selvatica da poco è citata anche dalla Costituzione italiana in seguito alla recente riforma. Contemporaneamente, con questa decisione si decreta la salvezza di centinaia di migliaia di uccelli migratori nel loro periodo più terribile a causa dei cambiamenti climatici, del consumo del suolo e della monocoltura agricola. Vince insomma – concludono Zanoni, Bigon e Guarda – la tutela di un patrimonio comune: una bellissima giornata per tutti”.

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa