ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

La peggiore chimica per gonfiare gli animali!

Chi mi conosce sa che io sono convinto che l’alimentazione vegetariana sia la scelta più giusta sotto tutti i punti di vista. Ma il mio impegno in Europa, e non solo, deve essere a difesa dell’ambiente, della natura e delle salute delle persone. Per questo lotto da oltre venticinque anni, e questo mi anima anche qui nelle commissioni del parlamento europeo.

Anche chi non ha fatto la mia scelta deve essere tutelato e vanno rese sempre più stringenti le norme per imporre un trattamento rispettoso degli animali negli allevamenti. In Europa mi sto battendo per il rispetto degli attuali standard riguardanti gli animali da reddito e, anzi, per l’adozione di misure più stringenti ad esempio sul trasporto degli animali vivi, che a mio avviso non dovrebbe superare le 8 ore. La salute dei consumatori a tavola e il benessere degli animali negli allevamenti resteranno due fari della mia attività europea.

Sono estremamente contento della risposta del Commissario UE, Tonio Borg, ad una mia recente interrogazione

Ho infatti recentemente denunciato a Bruxelles la diffusione di una prassi che porta il veleno nelle nostre famiglie: nel novembre 2013, ancora una associazione a delinquere, ha fatto della distribuzione e vendita di farmaci provenienti dal mercato clandestino, una fonte di facili guadagni. Gauadagni costruiti su prodotti chimici destinati a “gonfiare” vitelli e maiali del Nord-Italia. Allarmanti le situazioni riscontrate in Lombardia ed Emilia Romagna.
Dall’Europa una risposta ferma con l’impegno ad estendere i controlli a tutta la filiera produttiva in tutta l’Europa e garantire così la tutela dei consumatori e degli stessi animali da reddito.

Quello italiano purtroppo non sembra un caso isolato. Per questo ho chiesto a Bruxelles di adottare misure efficaci per contrastare il preoccupante fenomeno dei farmaci clandestini destinati a dopare animali d’allevamento in tutta Europa. Infatti, dal momento che l’organizzazione in questione sembrerebbe avere ramificazioni anche all’estero (Principato di Monaco, Romania, San Marino). Bisogna fermare una minaccia che non rispetta nessun confine, certamente non quelli politici dei singoli Stati.

Andrea Zanoni

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News