ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

IL FENOMENO MAFIOSO E’ PRESENTE ANCHE IN VENETO. TUTTAVIA LA REGIONE TAGLIA I FINANZIAMENTI PER CONTRASTARE LA CORRUZIONE

Le mafie sono radicate nella nostra regione. Anche nel veronese e nel padovano ci sono dei casi eclatanti. Durante l’evento di mercoledì, Lombardo di Libera contro le Mafie e Belloni del Centro di documentazione sulla criminalità in Veneto ce l’hanno spiegato.
Per quanto riguarda la Regione Veneto, ho mostrato un grafico che dimostra che da dieci anni c’è un continuo calo delle risorse destinate al contrasto alla corruzione e alle mafie. Ad esempio, nel 2018 la Legge 9 sulla sicurezza e promozione della legalità poteva contare su 1 milione e mezzo di finanziamenti l’anno. 700.00€ sono invece le risorse previste oggi.
Aumentano i processi per mafia e gli episodi di corruzione ma la Regione riduce i finanziamenti per la difesa della legalità.
Anche il governo non sta facendo la propria parte: ha abolito i controlli preventivi della Corte dei Conti sull’uso de fondi PNRR inoltre vuole cancellare il reato di abuso d’ufficio e ostacolare le intercettazioni. Così si fa un favore alle mafie.
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News