ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Zanoni (PD): “Denunce archiviate anche per carenza di personale, Zaia sostenga la nostra mozione per rafforzare gli organici della magistratura”

Venezia, 14 dicembre 2021

“Se la magistratura disponesse di organici adeguati probabilmente ci sarebbero meno archiviazioni. E magari anche il presidente Zaia non avrebbe di che lamentarsi. Perciò sostenga la mozione, di cui sono primo firmatario, per chiedere di aumentare il personale delle Procure, in modo che possano svolgere al meglio il proprio lavoro. Con una sua presa di posizione netta, il messaggio a Roma arriverebbe più forte”. A dirlo è Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico, commentando le dichiarazioni del presidente del Veneto che aveva evidenziato come le denunce presentate per le minacce ricevute da no vax e no pass fossero state archiviate.  “Da anni ascoltiamo quasi come una cantilena delle difficoltà per perseguire i reati avvenuti a mezzo social, perché le compagnie che detengono i dati sono estere. Non entro nel merito delle decisioni dei giudici, però senza risorse umane diventa più complicato far funzionare la giustizia. E protestare in maniera astratta non basta: lo invitiamo a passare dalle parole ai fatti. Anche il procuratore antimafia di Venezia Bruno Cherchi, che abbiamo ascoltato in commissione Legalità di cui sono presidente in merito al fenomeno delle Ecomafie, ha lamentato l’insufficienza degli organici definendoli non proporzionati al peso economico e alla realtà imprenditoriale del Veneto. Mancano magistrati e funzionari per le istruttorie e capita che denunce ‘minori’ finiscano archiviate perché non si riesce ad approfondire in maniera adeguata. In tutta la Regione la situazione è  gravissima, a Treviso ‘a casa di Zaia’, è ancora peggio: il nuovo Procuratore capo è stato nominato a distanza di quasi un anno dall’abbandono, per limiti di età, del suo predecessore. Chiediamo perciò al presidente del Veneto di essere conseguente: dia indicazione ai colleghi leghisti di votare questa mozione, facciamo una battaglia comune per una giustizia migliore”.

 

 
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa