ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Sala gremita per la conferenza sull’eolico del Monte Pizzoc

Giovedì 19 settembre, a Mezzavilla di Fregona (TV) l’eurodeputato Andrea Zanoni ha tenuto la conferenza “Pale eoliche sul Pizzoc. Un’energia giusta nel posto sbagliato?”

 

Giovedì 19 settembre, a Mezzavilla di Fregona (TV), presso il Centro Sociale di via 2 Giugno, l’eurodeputato Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare e vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo ha tenuto la conferenza “Pale eoliche sul Pizzoc. Un’energia giusta nel posto sbagliato?”.

 

La conferenza ha visto la presenza anche del sindaco di Fregona, Giacomo De Luca. Oltre all’eurodeputato Zanoni, hanno partecipato come relatori Giancarlo Gazzola, vice Presidente di Mountain Wilderness Italia, Vittorio De Savorgani, Segretario nazionale di Mountain Wilderness e membro dell’Ecoistituto del Veneto Alex Langer, Giampaolo Pamio, delegato LIPU (Lega Italiana Protezione Uccelli)  di Venezia e Luigi Lazzaro, Presidente di Legambiente Veneto. Ad accogliere i relatori c’era una sala gremita da oltre cento persone che, a fine serata, hanno partecipato ad un dibattito acceso.

 

«Le immagini che sono state proiettate con la mia presentazione (VEDI SLIDE ALLEGATE) hanno sorpreso anche chi tra il pubblico era favorevole al progetto – ha affermato Zanoni – La creazione dei singoli basamenti per l’installazione delle torri eoliche provoca un impatto devastante: veri e propri crateri con una superficie di 25 metri quadrati che richiedono uno scavo profondo dai 12 ai 20 metri. Dalle espressioni che ho visto dipingersi sui visi in platea, credo che nessuno si aspettasse un intervento così invasivo per il povero Monte Pizzoc, un intervento che trasformerebbe questo monte in una groviera».

 

E dopo aver proiettato fotografie di vari esemplari di avifauna, letteralmente fatti a pezzi in prossimità di impianti eolici già esistenti, l’eurodeputato ha ribadito che il Monte Pizzoc è «una delle principali rotte locali di migrazione e l’installazione di 4 o 5 piloni alti circa 50 metri dotati di pale eoliche dal diametro di circa 50 metri che svilupperanno una velocità angolare di circa 141 chilometri l’ora,  si tradurrebbe in una trappola mortale per le migliaia di uccelli migratori che transitano nell’area, a ridosso di una Zona di Protezione Speciale (ZPS) tutelata ai sensi della Direttiva “Uccelli” 2009/147/CE e appartenente alle zone protette dall’Unione europea della Rete Natura 2000».

 

Sulla questione, Zanoni ha interpellato l’Istituto superiore per la per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) che ha ricordato che la realizzazione di tale progetto nell’area del Monte Pizzoc potrebbe comportare un impatto negativo sull’avifauna locale, in particolare sui Chirotteri (pipistrelli).

 

«Oltre ai problemi ambientali ci sono anche quelli alla salute – ha concluso l’eurodeputato – In Italia non sono ancora riconosciuti i possibili danni di suoni e soprattutto degli infrasuoni, ma in altri Paesi la cosiddetta “Sindrome da pala eolica” è scientificamente accertata e, di conseguenza, la realizzazione degli impianti prevede vincoli molto più stringenti, soprattutto per quanto riguarda le distanze da abitazioni, allevamenti e stalle. Il rumore continuo che verrà creato è una minaccia per l’ecoturismo e credo che con un impianto del genere si condannerà definitivamente a morte il Rifugio Vittorio Veneto».

 

BACKGROUND

 

L’8 novembre 2012, l’eurodeputato Andrea Zanoni era intervenuto proponendo in alternativa il mini eolico, con tralicci alti al massimo sei/dieci metri.

 

Martedì 18 giugno 2013, il sindaco di Fregona (TV) Giacomo De Luca ha firmato l’accordo con la società Enel Green Power, per l’installazione delle pale eoliche sulla cima del monte Pizzoc, annunciando l’installazione per un anno di una pala eolica di prova alta 35 metri.

 

Il 7 luglio 2013, Zanoni ha effettato un sopralluogo nel sito dove dovrebbe essere costruito l’impianto (VIDEO). Il agosto scorso, Zanoni ha portato in Europa la questione delle pale eoliche sul Monte Pizzoc con un’ interrogazione che denuncia i rischi per l’avifauna e l’impatto ambientale.

 

 

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

Email info@andreazanoni.it 

Tel. (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel. (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook Andrea Zanoni

Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa