ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Puntare sulla Green economy per risanare l’aria e combattere le emissioni nocive per il clima. Convertire i motori a benzina e diesel a motori a metano ed elettrici.

Venezia 13 febbraio 2016 – Oggi in Consiglio regionale verranno votati i miei  ordini del giorno, sottoscritti da tutto l’intergruppo di centrosinistra e civiche, che chiedono alla Giunta di impegnare risorse per la conversione dei motori diesel e benzina a metano per i mezzi pesanti ed elettrici per le automobili.

Il Veneto si colloca in un’area dove gli indicatori ambientali valutano tra le peggiori per tasso di inquinamento atmosferico, non solo a livello nazionale bensì europeo. Testimonianza di tale emergenza sono gli sforamenti quotidiani di PM10 e PM2.5.

I rischi di rilevanti sanzioni europee, dato che l’Italia è già stata condannata per la violazione della Direttiva UE sull’Aria nel dicembre 2012 e che nel luglio 2014 la Commissione Europea ha aperto una nuova procedura di infrazione per la violazione della medesima Direttiva. Il Veneto ha dunque il dovere di fare la propria parte per scongiurare questa ipotesi.

MOTORI ELETTRICI – Il decreto 1 dicembre 2015, n. 219 sul cosiddetto ‘Retrofit’ (“Regolamento recante sistema di riqualificazione elettrica destinato ad equipaggiare autovetture M e N1”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.7 del 11-1-2016) entrato in vigore il 26 gennaio scorso, disciplina le procedure per l'approvazione nazionale, ai fini dell'omologazione, e le procedure di installazione di sistemi di riqualificazione elettrica su veicoli delle categorie internazionali M1, M1G, M2, M2G, M3, M3G, N1 e N1G, immatricolati originariamente con motore termico.
Da parte sua l’associazione di categoria ‘Confartigianato’ ha avviato un progetto, chiamato ‘REBORN’ per diffondere la mobilità sostenibile in Italia, intervenendo a livello culturale, sociale, economico e ambientale con azioni che coinvolgano i diversi anelli della filiera elettrica a beneficio della società, dell’ambiente e dell’economia. REBORN è un sistema che consente di trasformare un veicolo con motore endotermico in un veicolo con esclusiva trazione elettrica, composto da un motore elettrico con convertitore di potenza, un pacco batterie e un’interfaccia con la rete per la ricarica del pacco batterie.

MOTORI A METANO – Tra gli apporti più significativi di particolato nell’aria vi è quello determinato dai motori diesel, in particolare quelli di grosse dimensioni appartenenti ai veicoli per autotrazione e trasporto pubblico. Appare in questo senso necessario introdurre incentivi per la conversione dei motori diesel in dual-fuel diesel-metano, finalizzata ad un risparmio economico e ad una riduzione delle emissioni (particolato, monossido di carbonio, incombusti, ecc.) pari a meno 70/ 80%.

ROTTAMAZIONE STUFE -. Come risulta dai monitoraggi dell’ARPAV, uno dei principali apporti di particolato nell’atmosfera è dovuto alla combustione di legname nelle stufe a legna sprovviste di sistemi di filtrazione e abbattimento. Appare in questo senso necessario incentivare la rottamazione di stufe inquinanti e la loro sostituzione con sistemi di riscaldamento più efficaci e meno inquinanti.

Andrea Zanoni – Consigliere regionale del Veneto

 

 

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa