ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

L’Europa protegga la propria acqua

Andrea Zanoni (Eurodeputato IdV) si unisce all’appello della Direttrice dell’agenzia Ue Ambiente: “Combattere gli sprechi e proteggere i nostri bacini idrici”. “L’economia non deve crescere, come ha fatto finora, a spese dell’ambiente”

“L’Europa faccia di più per razionalizzare il consumo di acqua ed abbattere gli sprechi oggi ancora troppo alti in tutto il continente”. Così Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV commenta l’allarme lanciato da  Jacqueline McGlade, Direttrice dell’Agenzia europea all’Ambiente, sul sovra sfruttamento idrico in Europa. “Gli Stati membri e le autorità locali devono applicare la direttiva Ue sulle acque alla lettera, contrastando gli sprechi, ottimizzando il consumo e proteggendo le falde idriche”.

Anche la Direttrice dell’agenzia Ue ambiente ha invitato l’Unione europea deve raddoppiare gli sforzi per usare l’oro blu in maniera più efficiente, perché la risorsa non e’ infinita. Secondo McGlade ‘”l’agricoltura, la produzione di energia, l’industria, le scorte pubbliche di acqua e gli ecosistemi sono tutti importanti, ma tutti in gara per aggiudicarsi questa risorsa limitata”.

Zanoni sottolinea che le risorse idriche dovrebbero essere gestite con la stessa efficienza
impiegata per gli altri beni naturali posseduti dagli Stati. “Inquinamento delle falde, come il mercurio in Veneto, e spreco dei bacini idrici, come in Sardegna, costituiscono ancora delle note dolente troppo ricorrenti”.  L’Eurodeputato ricorda che il 22 marzo scorso la Commissione europea ha inviato un parere motivato all’Italia per chiedere il rispetto della direttiva Acque. Si tratta di una normativa europea che fissa le regole di come i bacini idrici europei e le falde acquifere, patrimonio di tutti, devono essere protetti e tutelati.

Un occhio di riguardo, secondo l’Eurodeputato, va dato all’agricoltura, dal momento che si calcola che in Europa circa un quarto dell’acqua estratta per l’irrigazione potrebbe essere risparmiata soltanto cambiando il tipo di tubature e condutture. E poi l’energia, dove “l’uso inefficiente dell’acqua causa anche un consumo più elevato di energia, con costi ambientali e finanziari aggiuntivi”.

“Invito le autorità competenti a definire al più presto obiettivi chiari sul consumo di acqua, sostenibili e amiche dell’ambiente – conclude Zanoni – L’economia non deve crescere, come ha fatto finora, a spese dell’ambiente e di questa risorsa indispensabile alla vita del pianeta”.

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni
Email stampa@andreazanoni.it
Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04
Tel (Italia) +39 0422 59 11 19
Sito www.andreazanoni.it
Twitter Andrea_Zanoni

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa