ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

«Il trasferimento del Comandante del Corpo Forestale dello Stato Simeoni è un segnale gravissimo»

Dopo le scritte intimidatorie contro il Comandante Davide Simeoni del Corpo Forestale dello Stato di Valdagno (VI), è stato deciso il suo trasferimento in altra sede. L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «Spero che non sia un segno di resa dello Stato e della legalità. Auspico che le Guardie della Provincia e il Corpo Forestale dello Stato intensifichino proprio a Valdagno e Recoaro i controlli sulla caccia e in particolare sugli appostamenti»

 

Dopo le scritte intimidatorie contro il Comandante della Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Valdagno(VI), Davide Simeoni, è stato deciso il suo trasferimento in altra sede come misura di sicurezza.

 

Martedì 24 settembre 2013, tra Valdagno e Recoaro Terme (VI), erano state rilevate scritte di minaccia rivolte al Comandante della Stazione valdagnese Davide Simeoni. “Capanni mancanti pallottole vaganti” e “Simeoni due pallottole sono state avanzate per te” sono le gravi frasi intimidatorie comparse nell’area collinare.

 

L’eurodeputato Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo aveva immediatamente espresso solidarietà all’Ispettore Simeoni, mettendo a disposizione una ricompensa di 500 euro per chi avesse fatto il nome dell’autore delle minacce.

 

«Il trasferimento del Comandante ad altra sede, in conseguenza delle scritte intimidatorie è un fatto gravissimo – ha affermato – Mi auguro non debba essere interpretato come segno di resa da parte dello Stato davanti a qualche balordo che crede di averla vinta in questo modo. Ora spero che la Polizia Provinciale e il Corpo dello Stato intensifichino i controlli di caccia e in particolare sugli appostamenti nella zona di Valdagno e Recoaro. Deve essere chiaro che l’area è presidiata per far rispettare la legge e portare avanti il lavoro iniziato dall’Ispettore Simeoni».

 

Da subito, infatti, il sospetto è stato che il Comandante Simeoni sia entrato nel mirino dell’autore delle minacce per aver applicato la legge e sanzionato gli abusivismi edilizi ad opera di cacciatori che avevano installato i capanni da caccia in zone tutelate e vincolate e senza le prescritte autorizzazioni di legge.

 

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

Email info@andreazanoni.it

Tel. (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel. (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa