ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Da Strasburgo un sostegno al trasporto sulle vie navigabili. Zanoni (PD): «Un incentivo che abbasserà le emissioni di carbonio»

Il Parlamento europeo ha approvato la Proposta di Risoluzione su “NAIADES II, un programma di azione a sostegno del trasporto sulle vie navigabili interne”. L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «Abbiamo compiuto un grande passo avanti per raggiungere gli obiettivi di un’economia a basse emissioni di carbonio espressamente indicati nel Libro bianco sulla politica dei trasporti dell’UE. Oggi potremmo avere a disposizione uno strumento per incentivare il completamento dell’importante idrovia “Padova – Mare”».

 

 Giovedì 6 febbraio 2014, a Strasburgo, il Parlamento europeo ha votato la Proposta di Risoluzione su “NAIADES II, un programma di azione a sostegno del trasporto sulle vie navigabili interne”. L’eurodeputato PD Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente Sanità Pubblica e Sicurezza alimentare al Parlamento europeo, ha sottolineato l’importanza del documento che è stato approvato con 428 voti favorevoli, 46 contrari e 11 astenuti: «Con il voto di oggi abbiamo compiuto un grande passo avanti per conseguire gli obiettivi di un’economia a basse emissioni di carbonio espressamente indicati nel Libro bianco sulla politica dei trasporti dell’UE».

 

 «La votazione di oggi potrebbe svolgere un ruolo decisivo nella tutela ambientale visto che incentiva una forma di trasporto sostenibile – ha spiegato Zanoni –  Mi auguro che dia impulso e contribuisca a portare a compimento l’importante opera dell’idrovia “Padova – Mare”. Il 19 dicembre 2012 ho presentato un’interrogazione alla Commissione europea chiedendo se l’Europa avesse stanziato o prevedesse di stanziare dei fondi per la realizzazione dell’importante canale idroviario lungo 27,5 chilometri che una volta terminato collegherebbe Padova al Mare Adriatico. Il 18 febbraio 2013, il Commissario Ue per le Politiche regionali Johannes Hahn ha fatto sapere che il programma Veneto 2007-2013 cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo regionale (FESR) non prevedeva finanziamenti all’idrovia. Ora potrebbe essere il momento giusto per riprendere in mano il progetto».

 

 Nella Proposta di Risoluzione approvata dal Parlamento europeo a Strasburgo si sottolinea che “attraverso lo sfruttamento di tutte le potenzialità del trasporto sulle vie navigabili si potrebbe costituire un elemento chiave in Europa per risolvere le problematiche di congestione e ambientali generate dalle merci importate attraverso porti marittimi”. Il Parlamento ha anche per questo evidenziato l’importanza di fornire finanziamenti appropriati per le nuove tecnologie, l’innovazione e i servizi di trasporto merci sostenibili nel quadro dei programmi UE esistenti.

 

Nella Risoluzione approvata, il Parlamento europeo ha indicato tra i suddetti programmi, ad esempio, “il meccanismo per collegare l’Europa, Orizzonte 2020 e Fondo di coesione, per stimolare l’innovazione e aumentare la prestazione ambientale del trasporto per vie navigabili interne”, e ha incaricato alla Commissione europea di elaborare programmi di finanziamento concreti per realizzare l’obiettivo.

 

 Con la Risoluzione, infine, il Parlamento si è rivolto anche agli Stati membri invitandoli “a sviluppare ulteriormente le politiche nazionali al fine di promuovere il trasporto per vie navigabili interne, tenendo conto del programma d’azione europeo, incoraggiando le autorità regionali, locali e portuali a fare altrettanto”.

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

 Email info@andreazanoni.it

Tel. (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

 Tel. (Italia) +39 0422 59 11 19

 Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

 Facebook ANDREA ZANONI

 Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa