ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

Cervi nel Cansiglio, fermare la strage

Andrea Zanoni (IdV) si appella alle autorità affinché annullino il piano di abbattimento dei cervi nel Cansiglio. “Strage immotivata che non risparmierà nemmeno le numerose cerve gravide. Si parte con le guardie per poi dare carta bianca ai cacciatori”

“Fermate le doppiette pronte alla strage di cervi nel Cansiglio”. L’appello disperato è di Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV e vice presidente dell’intergruppo sul Benessere degli Animali al Parlamento europeo, di fronte all’approvazione del piano di abbattimento da parte di Veneto Agricoltura, le Province di Treviso e Belluno, le Regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, il Corpo Forestale e l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie. “Si sta per aprire una mattanza che non risparmierà nemmeno le povere cerve gravide numerose in questa stagione. Il risultato è che con un solo proiettile si stroncheranno due vite innocenti”.

L’Eurodeputato punta il dito su Veneto Agricoltura, secondo la quale la popolazione dei cervi sarebbe aumentata a dismisura, fatto che giustificherebbe il loro abbattimento. “Se le cose stanno davvero così, allora che forniscano il numero esatto dei cervi tutt’oggi sconosciuto. Nel caso la sovrappopolazione fosse accertata, si faccia allora il possibile per provvedere al loro trasferimento in altre zone e parchi protetti”, commenta Zanoni. “Sparando si ripete la vergogna dei 200 daini uccisi a Brussa vicino Caorle – aggiunge l’Eurodeputato, che condanna la scusa dei presunti danni all’agricoltura addotta da Veneto Agricoltura. “Mi risulta, inoltre, che non sono state recepite tutte le indicazioni e raccomandazioni dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ndr) in merito all’abbattimento di questi rari ungulati”.

“L’assurda strage che si sta per aprire è in realtà un mero regalo ai cacciatori”, attacca l’Eurodeputato, che nei giorni scorsi ha scritto una lettera ai ministri Clini, Catania e al Capo del Corpo Forestale dello Stato, per interessarli della questione. “Sono pronto a portare questo scandalo anche in Europa, dove presenterò un’interrogazione alla Commissione Europea, perché ritengo violata la Direttiva UE Habitat 92/43/CEE, considerato anche che il Cansiglio è un Sito di Importanza Comunitaria”.

“Le Guardie venatorie e il Corpo Forestale dello Stato si stanno per sporcare le mani del sangue di poveri cervi innocenti e di cerve che portano nel grembo i loro cuccioli – conclude Zanoni – Questa è una manovra della lobby dei cacciatori, sostenuta alla grande dal Governatore del Veneto Luca Zaia che ha consentito tutto questo, affinché il prossimo anno, con il pretesto della scarsità di personale di province e Corpo forestale, si consenta ai cacciatori di sparare nel Cansiglio erigendosi in questo modo addirittura a difensori della patria in un’area dove la caccia era vietata fino dalla repubblica Serenissima”.

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni
Email stampa@andreazanoni.it
Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04
Tel (Italia) +39 0422 59 11 19
Sito www.andreazanoni.it
Twitter Andrea_Zanoni

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa