ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Approvato il bilancio UE 2014, ecco cosa va e cosa non va

L’eurodeputato Andrea Zanoni fa il punto sul bilancio Ue 2014 approvato a Strasburgo. “Bene i fondi a ricerca, occupazione e aiuti internazionali. Passa un emendamento che chiede la sede unica del parlamento. Purtroppo naufraga la richiesta di non finanziare l’allevamento dei tori destinati alla corrida e al settore del tabacco

Il Parlamento europeo ha approvato ieri a Strasburgo il progetto di bilancio generale dell’Unione europea per il 2014 . L’eurodeputato ALDE Andrea Zanoni fa il punto: “Abbiamo respinto i tagli proposti dal Consiglio sulle spese per ricerca, occupazione e gli aiuti internazionali. Bene anche l’emendamento che chiede ancora una volta la sede unica del Parlamento a Bruxelles che consentirebbe di risparmiare euro a palate. Purtroppo è stata respinta, invece, la richiesta di non finanziare l’allevamento di tori destinati alla corrida e al settore del tabacco”.

 

Il progetto di bilancio generale dell’Unione europea per l’esercizio 2014 di cui sono relatori Jensen Anne E. (liberale, danese) e Hohlmeier Monika (popolare tedesca) è stato approvato con 480 voti a favore, 119 contrari e 86 astensioni e propone 142,6 miliardi di euro in stanziamenti d’impegno e 136,1 miliardi di euro in pagamenti. Tali importi rappresentano una diminuzione rispetto al bilancio di quest’anno di 8,1 miliardi (impegni) e 4,3 miliardi (pagamenti). Il Consiglio aveva già ridotto la proposta di bilancio della Commissione di 240 milioni in impegni e di 1,06 miliardi di euro in pagamenti, portandola – rispettivamente – a 141,8 miliardi e 134,8 miliardi.

 

“Abbiamo approvato un importante emendamento che chiede ancora una volta la sede unica del Parlamento europeo, oggi diviso tra Bruxelles e Strasburgo. E’ ora di dire basta a questo spreco assurdo di soldi pubblici e all’inquinamento causato dal mensile spostamento di deputati e personale da Bruxelles a Strasburgo. In un periodo di crisi economica e ambientale come quella che stiamo vivendo, si tratta di un passo obbligato che mi auguro chi di dovere abbia la responsabilità di compiere”, commenta Zanoni.

 

Purtroppo, invece, non è passata la proposta di bloccare il finanziamento diretto, oggi di circa 129 milioni di euro, all’allevamento dei tori destinati alle corride e incorporati nei capitoli di spesa sulla politica agricola comune. Già il fatto che l’Europa contribuisca a questa tortura è inaccettabile, ma che questo avvenga con i soldi dei contribuenti europei in piena crisi economica non è proprio accettabile”, aggiunge l’eurodeputato.

 

Una nota di rammarico anche per il continuo finanziamento alla coltura del tabacco, segno tangibile della potenza delle lobby della sigaretta in Europa. In questo modo la maggioranza degli eurodeputati si sono mostrati succubi di questi interessi e in controtendenza con l’impronta no smoking dell’intera Ue”, conclude Zanoni.

 

Ufficio Stampa Eurodeputato Andrea Zanoni

Email stampa@andreazanoni.it

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Blog  www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa