ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

CAMBIAMENTI CLIMATICI, E’ EMERGENZA IDRICA

Un altro effetto dei cambiamenti climatici.
Secondo lo studio della Fondazione Cima, che sta monitorando le condizioni dello Snow Water Equivalent, ossia l’acqua contenuta nella neve, a febbraio 2024 il deficit nazionale è pari a -64%. L’acqua presente nella neve è un’importante indicazione sulla quantità di riserva idrica su cui potremo contare in primavera ed estate.
I dati peggiori riguardano gli Appennini ma la scarsità di neve è un fenomeno che riguarda tutto il paese. Sulle Alpi il deficit è di -63%. Secondo il rapporto della fondazione, il clima mite e secco della seconda metà di gennaio, ha aggravato il deficit già preesistente.
Niente neve significa niente acqua, quindi niente agricoltura e niente cibo.
Il caldo torrido, i fenomeni temporaleschi improvvisi e la siccità stanno diventando la quotidianità. Se vogliamo preservare il nostro futuro sulla terra, il contrasto al cambiamento climatico deve essere in cima all’agenda delle istituzioni politiche e non.
L’Unione Europea sembra voler fare marcia indietro sul Green New Deal. Le prossime elezioni saranno decisive per la salvaguardia dell’ambiente.
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News