L’incapacità della Regione Veneto e del suo Consiglio regionale di approvare il nuovo piano dei rifiuti ci mette a serio rischio di pesantissime sanzioni dell’Unione Europea.

Oggi è in vigore un vecchio piano del 2004 che risulta violare le norme di settore dell’UE.

Questa situazione di mancanza di norme appropriate e rispettose delle direttive europee in tema di rifiuti fa prevalere la legge del più forte proprio in un settore a rischio di ecomafie.

Questa è l’ennesima dimostrazione di quanto l’attuale maggioranza a guida Zaia sia stata incapace di amministrare il Veneto.

E pensare che a lamentarsi ieri di questa incapacita' è stato proprio l'assessore Conte della giunta in carica.

Andrea Zanoni