Roma, 19-03-2012

 

Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV, parteciperà oggi 19 marzo alle ore 17 alla conferenza stampa di presentazione della campagna nazionale per la difesa del latte materno dai contaminanti ambientali organizzata da Isde Italia e che si terrà presso la sala stampa della Camera dei Deputati a Roma.

Latte materno vuol dire vita. Proteggerlo, vuol dire proteggere i nostri figli, il futuro di tutti noi. Ancora oggi però il latte materno è minacciato da agenti tossici ambientali come diossine, policlorobifenili, pesticidi, metalli pesanti e altri agenti altamente inquinanti. Per proteggerlo, la società scientifiche e associazioni di medici e di genitori hanno lanciato la campagna “Difesa del latte materno” alla quale ho deciso di aderire.

Questa campagna chiede un adeguato biomonitoraggio del latte materno, un più stringente controllo degli impianti inquinanti fonti di diossine, per i quali non esistano al momento alternative, l’abbandono di pratiche evitabili ed altamente inquinanti quali l’incenerimento di rifiuti e l’istituzione di un marchio dioxin free.

Da Bruxelles si ricorda anche l'importanza della ratifica della Convenzione di Stoccolma, stabilita con l'obiettivo di eliminare l'uso di alcune sostanze nocive per la salute umana e per l'ambiente definite inquinanti organici persistenti (POP o POPs). I POP sono composti chimici con proprietà tossiche che si propagano nell'aria, nell'acqua o nel terreno e, a causa della loro scarsa degradabilità, risiedono nell'ambiente per lungo tempo. Un esempio? La diossina. Recentemente i risultati delle analisi condotte nel latte materno di due volontarie residenti a Savarna e Porto Corsini (Ravenna) che hanno rilevato una concentrazione elevata di diossina sono a dir poco preoccupanti.

Per questi motivi l'inquinamento del latte materno non può più essere un problema da prendere sotto gamba. L'iniziativa di oggi è fondamentale per portare all'attenzione pubblica un problema che viene troppo spesso taciuto. Come Eurodeputato e membro della commissione Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare al Parlamento europeo, farò il possibile affinché l'Italia rispetti le norme europee vigenti a tutela delle nostra salute e dei nostri figli.

Andrea Zanoni