Le intense piogge di questa estate ed autunno e le temperature primaverili registrate durante questo inizio inverno hanno ridotto del 30% le produzioni di radicchio rosso di Treviso, il fiore che si mangia.

 

Ne da notizia oggi la Tribuna di Treviso.

 

Bisogna diventare consapevoli del fatto che i cambiamenti climatici causeranno sempre piu' danni all'agricoltura e percio' ogni sforzo da parte dell'Europa e dei suoi stati membri per contrastare i cambiamenti climatici dovra' trovare sempre di piu' il sostegno dei cittadini ma soprattutto di tutte le categorie produttive.

 

Andrea Zanoni