IL CAPANNONE DEGLI ORRORI: BARE CON RESTI UMANI PER RISPARMIARE SUI COSTI DI CREMAZIONE

Come in un film degli orrori ieri i Carabinieri del NOE entrati in un capannone di Scurelle in Valsugana hanno rinvenuto 27 bare abbandonate fra detriti e polvere, accatastate una sull’altra e con dentro le salme di persone decedute da anni.

Tutto ciò è semplicemente allucinante, non c’è più limite, speculano anche sui poveri resti.

Andrea Zanoni

ARTICOLO: http://www.ladige.it/territori/valsugana-primiero/2019/04/18/scurelle-trenta-bare-capannone