ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

PISTA BOB CHI PAGHERÀ I 45 MILIONI IN MANUTENZIONI? ABBIAMO FATTO UN SOPRALLUOGO E PRESENTEREMO UN’INTERROGAZIONE

Siamo stati in sopralluogo, accompagnati da un gruppo di residenti, presso l'area del cantiere dove è in demolizione la vecchia pista da bob di Cortina. E abbiamo preso visivamente atto della insostenibilità ambientale della nuova opera.
Basta soltanto guardare al bellissimo lariceto, costituito da alberi secolari, che verrebbe distrutto. Una insostenibilità cui si aggiunge quella economica, attorno alla quale esigiamo il chiarimento di un nodo cruciale: chi pagherà i soldi di manutenzione, pari a 45 milioni di euro nei prossimi 30 anni?
Depositerò con la collega Anna Maria Bigon un'interrogazione in merito alle ricadute economiche della nuova pista da bob che dovrebbe essere realizzata in vista delle Olimpiadi invernali 2026.
Oltre al costo di realizzazione, pari a 124 milioni di euro, l'impianto richiederà un esborso annuo di 1,5 milioni di euro per le sole manutenzioni.
Tutto questo, mentre il CIO ci dice da oltre un anno di non sprecare risorse, individuando Innsbruck come sede appropriata. Infatti, con appena 10-15 milioni al posto dei 124 si può adeguare alle gare olimpiche la pista austriaca, risparmiando ben 110 milioni in opere e oltre 45 in future manutenzioni.
Da Zaia vogliamo sapere: chi pagherà i 45 milioni di euro di manutenzioni nei prossimi 30 anni ? Il Comune di Cortina? La Provincia di Belluno? Tutti i cittadini del Veneto? Esigiamo risposte nell’augurio che la si faccia ad Innsbruck.
Andrea Zanoni
 
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News