ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

OGGI IN CONSIGLIO REGIONALE ARRIVA IL PIANO FAUNISTICO VENATORIO CHE NON PROTEGGE GLI ANIMALI SELVATICI, PENALIZZA I CITTADINI E PREVEDE TROPPE LIBERTA’ PER LA CACCIA

a

In questo piano vengono previste carneficine di piccoli uccelli migratori nei valichi montani, che le norme UE dicono di proteggere, perché ne tutela solo uno sui circa quaranta presenti in Veneto.
In provincia di Vicenza non si proteggere il territorio lungo le rotte di migrazione.
Non individua le aree dove installare gli appostamenti fissi di caccia e le zone addestramento cani.
Impedisce ai privati cittadini di vietare la caccia nei propri terreni se questi superano l’1% del territorio agricolo regionale.
Inserisce tra le aree protette addirittura gli aeroporti (Istrana e Marco Polo) e il mare vivo solo al fine di raggiungere il minimo di territorio previsto per legge pari al 20%.
Inoltre, non viene protetta la fascia di 4 chilometri dalle grandi opere realizzate in Veneto che richiedevano questa misura di compensazione prevista dalla Valutazione di incidenza ambientale.
La regione, quindi, legifera accontentando una minoranza esigua di cittadini, i cacciatori, che rappresentano una percentuale da prefisso telefonico sacrificando un patrimonio di tutti.
Questo piano, in violazione delle norme europee, non tutela la fauna selvatica e si traduce in una rapina nei confronti delle future generazioni alle quali dobbiamo invece garantire di poter godere di un patrimonio inestimabile di tutti i cittadini europei.
Andrea Zanoni
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News