ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

NUOVO BALZO DI CO2 IN ATMOSFERA: 422,53 ppm I DATI PARTLANO CHIARO, I NEGAZIONISTI DEL CAMBIAMENTO CLIMATICO SE NE FACCIANO UNA RAGIONE

Mi capita spesso di incontrare i cosiddetti negazionisti climatici, quelli che di fronte a decine di grandinate sparse per il territorio con chicchi grandi come una pesca o con temperature di quasi 50°C al sud accompagnate da incendi furiosi, ti dicono che i cicli del clima ci sono sempre stati, che anche in passato è caduta la grandine grossa, addirittura in un talk show di una tv locale una assessore di FdI ha sostenuto che due secoli fa c’è stata una glaciazione a Venezia.
A questi mi piace rispondere che i dati scientifici parlano chiaro, oggi registriamo una temperatura media del pianeta che sta superando la soglia di 1,5°C che tutto il mondo scientifico da 20 anni ci raccomanda di non superare.
Inoltre, mi piace ricordare il dato medio mondiale del livello di anidride carbonica, la CO2, il gas che ha causato l'effetto serra e il surriscaldamento globale, dato che ognuno di noi può riscontrare nei siti specializzati come questo.
L’ultimo dato disponibile di venerdì 28 luglio ci dice che abbiamo raggiunto i 422,53 ppm (parti per milione), la prova inconfutabile dell’azione dell’uomo sul clima, che mai da quando esistiamo sulla terra aveva raggiunto questo valore.
Perciò l’unica cosa da fare è agire, i governi a partire dall’Unione Europea, devono puntare sui trasporti elettrici con energia rinnovabile e il riciclo delle batterie dei veicoli, ridurre drasticamente i viaggi aerei, aumentare il telelavoro, ridurre il consumo di carne, sostenere l’agricoltura biologica e chilometro zero, fermare il consumo di suolo, tutelare la biodiversità fermandone la progressiva distruzione.
Andrea Zanoni
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News