ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE DELLA SUPERSTRADA TREVISO MARE E’ CARTA STRACCIA PERCHE SI BASA SU DATI VECCHI DI 15 ANNI. I SINDACI IMPUGNINO AL TAR IL PROGETTO DI ZAIA CHE VUOLE RENDERE A PAGAMENTO LA TREVISO MARE.

Siamo ai nastri di distrazione di massa quelli che ama tanto tagliare il Presidente Zaia, come quello della rotatoria di Vallio, lungo la Treviso-Mare, opera propedeutica al progetto della Via del Mare a pagamento.
Per il Progetto si vorrebbe utilizzare la Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) basata su dati del 2008!
La Regione pensa seriamente che l’impatto ambientale di una autostrada costruita oggi possa essere valutato su dati ambientali e di traffico vecchi di 15 anni e antecedenti all’epoca dell’emergenza climatica?
Come se il rischio idrogeologico di oggi fosse rimasto uguale a quello del 2008 e che il traffico di allora fosse immutato.
La normativa stessa sulla procedura VIA non prevede la durata illimitata delle autorizzazioni perché, ovviamente, si deve tenere conto della natura dinamica degli equilibri e contesti ambientali. La VIA che la Regione vuole dare per buona è pura carta straccia e deve essere assolutamente rifatta.
Anche i Tribunali amministrativi italiani si sono pronunciati in questo senso per casi analoghi. Spero che i Comuni coinvolti contrari al progetto facciano ricorso al TAR per bloccarlo, vincerebbero visti i numerosi precedenti. Con una interrogazione ho sottoposto la questione in regione.
Ricordo inoltre che per la Via del Mare, una strada pubblica che diventerà a pagamento, è previsto il meccanismo di finanza di progetto, come per la Pedemontana, tanto per citare un illustre esempio di disastro finanziario sulle spalle dei cittadini veneti.
Anche i cittadini dovrebbero ribellarsi a questo dazio medievale voluto da Zaia che vuole trasformare una strada gratuita in una a pagamento gestita da un privato.
Lo stesso privato, la SIS, che oggi gestisce la più costosa superstrada a pagamento d’Italia: la superstrada Pedemontana Veneta.
Andrea Zanoni
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News