ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

LA REGIONE SCONFITTA DALLA CORTE COSTITUZIONALE SUL PIANO FAUNISTICO VENATORIO DETTATO DAI CACCIATORI

Dopo i ricorsi vinti al TAR dei Comuni di Caprino Veronese e Rivoli Veronese contro il Piano Faunistico Venatorio, laddove liberalizzava la caccia nelle Zone Alpi, la Regione aveva addirittura promosso un bizzarro conflitto di poteri ricorrendo alla Corte costituzionale per cercare di annullare le ordinanze del TAR Veneto.
Il Piano, infatti, in spregio ad una sentenza della Corte Costituzionale, era stato approvato con legge e non, come la Regione avrebbe dovuto fare, con un atto amministrativo.
Con questa operazione forse pensava di mettersi al riparo dai ricorsi al TAR.
Invece è stato un clamoroso autogol perché la Corte Costituzionale a seguito dell’impugnazione avviata dalla Regione stessa ha inequivocabilmente sentenziato che spettava proprio al Tribunale Amministrativo decidere sui ricorsi ribadendone, quindi, anche la decisione.
Con buona pace dei cacciatori con questa sentenza della Corte Costituzionale nelle Zone Alpi dei Comuni di Rivoli e Caprino Veronese verrà mantenuta speciale forma di tutela dall’attività venatoria.
È a dir poco imbarazzante cosa sia disposta a fare questa maggioranza per favorire i cacciatori, al punto di ingaggiare questa inutile “guerra di religione” che a lei è costata la faccia e a noi veneti i costi di questi inutili ricorsi.
Andrea Zanoni
 
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News