ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

LA CRISI DELLA SANITÀ PUBBLICA VENETA SPIANA LA STRADA AL PRIVATO

È sotto gli occhi di tutti che la sanità pubblica in Veneto sia in difficoltà. Dopo il pronto soccorso convenzionato arriva anche il medico di base privato. Ne parla un articolo de “Il Mattino di Padova” pubblicato oggi.
“Dopo aver rotto ampiamente il tabù dei professionisti privati nei pronto soccorso e nei reparti ospedalieri, ecco che nel mercato della salute si affaccia una nuova figura, quella del medico di base privato. Cioè, un medico che opera in una struttura privata e che offre (quasi) lo stesso servizio del dottore convenzionato con il sistema sanitario nazionale”. Spiega il giornalista.
In questi anni la Regione Veneto ha deciso di non investire nella sanità pubblica. Questa scelta ha favorito il privato.
La salute deve essere un diritto riconosciuto a tutti i cittadini e non un diritto a pagamento per chi può permetterselo. Non sostenere la sanità pubblica significa aumentare i costi dei cittadini in questo momento difficile e colpire i più deboli.
Dispiace che tutto ciò stia accadendo nella regione di Tina Anselmi.
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News