ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

IL GOVERNO MELONI CONTRO L’AMBIENTE E LA FAUNA SELVATICA: MUNIZIONI AL PIOMBO NELLE ZONE UMIDE E LIMITI AI MAGISTRATI DEI TAR CONTRO I CALENDARI DI CACCIA ILLEGITTIMI

Venerdì la Commissione Ambiente del Senato ha approvato due emendamenti filocaccia con primi firmatari i Senatori veneti Luca De Carlo di Fratelli d’Italia e Mara Bizzotto della Lega.
L’importante parere dell’ISPRA (l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ente pubblico di ricerca italiano) sui calendari venatori delle Regioni, sarà affiancato da quello del Comitato tecnico faunistico ricostituito a immagine e somiglianza del Ministro Lollobrigida, cognato della Meloni e noto sostenitore delle pratiche di caccia più distruttive.
Inoltre le regioni potranno discostarsi dal seguire il parere tecnico scientifico dell’ISPRA “fornendo adeguata motivazione”, parere importantissimo perché evidenzia gli abusi delle regioni a favor di caccia libera.
Viene poi previsto che i Giudici dei TAR, nella domanda cautelare del ricorso delle associazioni ambientaliste contro i calendari venatori illegittimi, non potranno sospendere i calendari venatori impugnati. Un attacco ai diritti fondamentali della Costituzione italiana.
In merito al divieto di piombo nelle zone umide vengono previste ridicole sanzioni amministrative, paghi 40 euro e puoi inquinare qualsiasi zona umida col piombo! Come se non bastasse tale ridicolo divieto viere previsto solo su una piccola parte delle zone umide italiane.
Ora questi emendamenti andranno in aula del Senato per essere approvati nel decreto sull'economia in cui sono stati inseriti! Li nascondono in una norma che non centra nulla con la tutela ambientale!
E’ sconcertante come Meloni&Cognato, con l’appoggio dei leghisti, riescano a violare le norme dell’Unione Europea sulla tutela della fauna selvatica e contro l’inquinamento delle acque, per tutelare le posizioni estremiste di una minoranza di cittadini che rappresentano una percentuale delle società italiana da prefisso telefonico!
Nel caso di approvazione definitiva manderò un dettagliato esposto alla Commissione Europea evidenziando le violazioni a Direttive e Regolamenti UE di settore.
Andrea Zanoni
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News