ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

Zanoni apre ufficialmente Biolife a Bolzano

Venerdì 22 novembre, l’eurodeputato Andrea Zanoni parteciperà alla decima edizione di “Biolife 2013: sapori e profumi, salute, sostenibilità” a Bolzano. «Con piacere aprirò la tre giorni della fiera dell’eccellenza regionale biologica che vuole essere un’importante occasione di informazione e di promozione della produzione alimentare e non, italiana, biologica certificata». Venerdì 22 novembre 2013, alle 11.00, l’eurodeputato Andrea Zanoni aprirà ufficialmente la decima edizione di “Biolife 2013: sapori e profumi, salute, sostenibilità” che si svolgerà a Bolzano nei padiglioni della Fiera in piazza Fiera 1.

 

L’evento durerà tre giorni, da venerdì 22 a domenica 24 novembre e vedrà oltre 200 piccoli produttori provenienti da ogni parte d’Italia e da alcune città europee, che esporranno 2.000 diversi prodotti. Biolife è nato nel 2004 a Bolzano come il primo appuntamento fieristico italiano completamente dedicato ai prodotti biologici certificati altoatesini. Un appuntamento in crescita di anno in anno: nell’ultima edizione per i padiglioni della mostra dedicata alle eccellenze del biologico sono passati 40 mila visitatori. (LINK)

 

L’eurodeputato del gruppo ALDE, Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambente, salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo ha affermato: «Parteciperò con molto piacere a questa importante manifestazione che va nella direzione della sostenibilità. Una sostenibilità che deve guardare ai piccoli produttori che si impegnano a far arrivare sulle nostre tavole alimenti non contaminati da sostanze nocive per la salute e per l’ambiente, ma che deve guardare anche a diffondere la cultura del biologico come stile di vita a 360 gradi: dalle coltivazioni, alla bioedilizia, dal bilancio etico per le aziende fino alla cosmesi naturale. Occorre intraprendere politiche, anche d’investimento, che vadano in questa direzione come imporrebbe l’Europa. Si parte dal diffondere l’importanza del biologico e della ecosostenibilità nell’educazione dei bambini, per passare a incentivare le produzioni a chilometri zero fino a mettere al bando prodotti come gli OGM, che mancano di una legislazione chiara in Italia e per i quali è necessario provvedere quanto prima vietandone la coltivazione e prevedendo sanzioni per i trasgressori».

 

BACKGROUND

 

L’eurodeputato Zanoni sta conducendo una battaglia proprio contro il mais OGM MON810 in Friuli Venezia Giulia. Dopo aver chiesto il 20 giugno scorso ai Ministri italiani delle Politiche Agricole Nunzia De Girolamo, dell’Ambiente Andrea Orlando, della Salute Beatrice Lorenzin di bloccare la semina di mais OGM in provincia di Pordenone, il 23 agosto 2013, Zanoni ha scritto alla Presidente della Regione, Debora Serracchiani, chiedendo di adottare un provvedimento affinché le coltivazioni venissero immediatamente.

 

Altro fronte di impegno per l’eurodeputato è la battaglia per la definitiva messa al bando dei neonicotinoidi, ovvero sostanze neurotossiche che è scientificamente provato siano alla base della moria di api a cui si è assistito negli ultimi vent’anni e che è considerata dalla comunità scientifica un rischio per l’intero ecosistema. Tra le iniziative messe in campo a Bruxelles, una delle ultime in ordine di tempo è stata il 18 aprile scorso, quando Zanoni e altri eurodeputati stranieri avevano inviato una lettera al Commissario Ue Tonio Borg chiedendo la messa al bando totale dell’uso dei neonicotinoidi in agricoltura.

 

Il 25 novembre 2011, Zanoni ha partecipato ad un convegno nell’ambito del progetto europeo “Bio Bio”, a Villa dei Cedri a Valdobbiadene (TV), dal titolo “La viticoltura veneta tra produttività e ambiente spunti per una riflessione”. Al summit erano intervenuti alcuni tra i massimi esperti del settore, come il Professore Maurizio  Paoletti  dell’ Università di Padova, il Professore Andrea Squartini  sempre dell’Ateneo patavino, Ivo Nardi, viticoltore biologico, Tiziano Gomiero dell’Università di Padova e Giuseppe Altieri, agroecologo.

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

Email info@andreazanoni.it

Tel. (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel. (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa