ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Porto di Monfalcone e area protetta del Lisert, Zanoni appoggia le istanze del WWF

L’eurodeputato Andrea Zanoni si schiera a fianco del WWF Friuli Isontino a tutela della zona naturalistica del Lisert minacciata dai lavori di approfondimento del canale del porto di Monfalcone (Gorizia). “Le autorità locali prendano in considerazione le osservazioni dell’associazione. Basta al terrorismo psicologico di chi accusa gli ambientalisti di frenare lo sviluppo economico dell’area

 

L’eurodeputato Andrea Zanoni appoggia le richieste del WWF Isontino in merito alla tutela della zona naturalistica del Lisert minacciata dall’ampliamento del porto di Monfalcone (Gorizia). “Le richieste dell’associazione non solo sono legittime ma vanno nella direzione della protezione di un’area fondamentale di alto prestigio ambientale e caratterizzata da una biodiversità eccezionale. Per questo invito le autorità locali e regionali a prendere in dovuta considerazione le osservazioni del WWF e a non farsi incantare da chi con la scusa dello sviluppo industriale a tutti i costi vuole rovinare un simile paradiso”. Zanoni ha incontrato personalmente i volontari del WWF in occasione del Festival Vegetariano a Gorizia domenica 1 settembre 2013 (VIDEO).

 

Il 23 agosto scorso il WWF Isontino ha inviato al Ministero dell’Ambiente le proprie osservazioni al progetto di approfondimento a quota -12,50 m del canale di accesso e del bacino di evoluzione del Porto di Monfalcone. Un’opera necessaria al funzionamento dello scalo e quindi da portare a termine, ma che va ad inserirsi in un’area di pregio ambientale molto elevato. La parte più orientale del Lisert, nella quale comunque non si prevede di scaricare i fanghi dragati, è stata inserita in un Sito d’Importanza Comunitaria (Direttiva Habitat), nonché Zona di Protezione Speciale (Direttiva Uccelli) ed Important Birds Area, mentre il retrostante Canneto del Lisert è stato delimitato come Sito d’Importanza Nazionale (censimento BioItaly del Ministero dell’Ambiente) e sito Connettivo Ecologico Prioritario del nuovo Piano regionale di Governo del Territorio.

 

Zanoni risponde per le rime a quanti accusano il WWF di oscurantismo ambientalista: “Invito la locale Confindustria e il Consorzio per lo sviluppo industriale di Monfalcone a moderare i termini e a non strumentalizzare il bisogno di crescita economica per poter calpestare liberamente l’ambiente. Esistono esempi virtuosi di coesistenza pacifica tra infrastrutture portuali e siti naturali, ad esempio il porto di Capodistria in Slovenia. Per questo invito le autorità competenti a fare in modo che tutti i futuri interventi al porto di Monfalcone rispettino scrupolosamente l’unicità del Lisert e le normative comunitarie in sua difesa“.

 

Nel dettaglio, il WWF chiede la realizzazione di misure compensative quali una migliore tutela e una gestione naturalistica del canneto del Lisert (escludendolo dalle aree destinate a ricevere i materiali inerti) e interventi quali un canale circondariale (per compensare gli specchi d’acqua che subiranno una drastica diminuzione per i riempimenti previsti e favorire così specie ornitiche quali Anatidi, Rallidi e il Tarabuso). Poi la creazione – anche con l’utilizzo delle sabbie dragate se idonee – di alcuni isolotti per favorire la nidificazione di uccelli quali il Fratino, il Cavaliere d’Italia, l’Avocetta, la Pettegola, la Sterna comune, il Fraticello. Infine l’istituzione per il Canneto del Lisert una precisa tutela e regolamentazione delle attività al suo interno, in modo da raggiungere un giusto equilibrio tra le attività portuali e produttive e il mantenimento degli habitat e della biodiversità, a beneficio delle future generazioni.

 

BACKGROUND

 

Il 3 aprile 2012 Zanoni ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea per chiedere la tutela della zona naturalistica del canneto del Lisert minacciata dal nuovo progetto del Porto di Monfalcone.

 

Il 5 aprile 2012 Zanoni ha presentato un’altra interrogazione alla Commissione europea per chiedere l’inserimento di Valle Grotari (Marano Lagunare – Udine) nei Sito d’Importanza Comunitaria “SIC IT3320037” e Zona di Protezione Speciale IT3320037 “Laguna di Marano e Grado” per salvarne il patrimonio naturale minacciato dall’imminente privatizzazione.

 

 

Ufficio Stampa Eurodeputato Andrea Zanoni

Email stampa@andreazanoni.it

Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel (Italia) +39 0422 59 11 19

Blog  www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook Andrea Zanoni

Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa