ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Non sparate tra le case

Andrea Zanoni (Eurodeputato IdV) appoggia la richiesta di 23 cittadini fatta al sindaco di Mel (Belluno) affinché fermi la caccia nella zona. “In gioco non solo la vita di centinaia di animali innocenti, ma anche la sicurezza e la sensibilità di chi cacciatore non è”

“Gettate le armi tra Rive di Villa e Boz, a Belluno”. L’appello è di Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV, che appoggia la richiesta rivolta alle autorità locali di stop alla caccia fatta da 23 cittadini della zona, e sottoscritta da tanti altri. “Una richiesta che non vuole solo salvare la vita di centinaia di animali innocenti, ma anche tutelate la sicurezza dei residenti e la sensibilità di chi ha diritto a non assistere a sevizie e maltrattamenti di animali in luogo pubblico”.

 

23 cittadini hanno rivolto un invito formale al sindaco di Mel, al Prefetto e ad altre autorità della zona, affinché si smetta di sparare nell’area naturale fra Rive di Villa e Boz (Belluno), meta anche di molti turisti e sportivi. “Ad oggi, nonostante le denunce e segnalazioni, non vengono rispettate le distanze di sicurezza previste per la caccia agli ungulati”, si legge nella lettera. A rimetterci, sono non solo gli animali e gli abitanti della zona, ma anche tutte le attività commerciali della zona che rischiano di rimanere deserte a causa del clima bellico portato dai fucili dei cacciatori.

 

“Mi unisco all’appello di questi cittadini che chiedono al sindaco di Mel un segno di coraggio e civiltà nell’arginare il fenomeno della caccia che sta imperversando nell’intera regione a discapito anche della sicurezza dei normali cittadini”, attacca Zanoni. “Il fatto che il 90% degli italiani sia contrario alla caccia è un chiaro sentore dei tempi che cambiano e dell’avanzata del senso civico italiano. Invito le autorità locali, checché ne dicano quelle regionali, a prendere atto della situazione ed ad impedire ai cacciatori di sparare a pochi metri dalle case”, conclude Zanoni.

 

“A tutti quei cittadini che hanno protestato contro questa assurda situazione e che sono stati oggetto di ritorsioni, va tutta la mia solidarietà”.

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni
Email stampa@andreazanoni.it
Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04
Tel (Italia) +39 0422 59 11 19
Sito www.andreazanoni.it
Twitter Andrea_Zanoni

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa