ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Lectio magistralis di Zanoni sulla nuova Direttiva VIA

Venerdì 21 febbraio, alle 12.15, presso l’Aula 4 dell’Università Palazzo San Paolo di Treviso in Riviera Santa Margherita 4 a Treviso, l’europarlamentare PD Andrea Zanoni interverrà al corso di Diritto dell’Unione europea con una lezione dal titolo “La nuova Direttiva Per la Valutazione d’Impatto Ambientale -VIA”. «Sono entusiasta di potermi confrontare con giovani studenti che in futuro saranno chiamati a applicare o a far rispettare un insieme di norme che sono state messe a punto per assicurare la tutela della salute e il rispetto del territorio, valori che devono essere linee guida per garantire un futuro al nostro pianeta».

 

Venerdì 21 febbraio, alle 12.15, presso l’Aula 4 dell’Università Palazzo San Paolo di Treviso in Riviera Santa Margherita 4 a Treviso, l’europarlamentare PD Andrea Zanoni, membro della Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza alimentare al Parlamento europeo interverrà al corso di Diritto dell’Unione europea con una lezione dal titolo “La nuova Direttiva Per la Valutazione d’Impatto Ambientale -VIA”.

 

«Nell’occasione, traccerò un excursus del lungo iter di approvazione di una normativa europea: dall’azione del Parlamento, della Commissione e del Consiglio dell’Unione europea fino ai possibili interventi degli Stati membri e delle lobbies – ha spiegato Zanoni – Sono entusiasta di potermi confrontare con giovani studenti che in futuro saranno chiamati ad applicare o a far rispettare un insieme di norme che sono state messe a punto per assicurare la tutela della salute e il rispetto del territorio, valori che devono essere linee guida per garantire un futuro al nostro pianeta. La nuova Direttiva VIA di cui sono relatore prevede un maggior coinvolgimento dei cittadini, VIA obbligatoria per il gas di scisto, lotta al conflitto d’interessi da me fortemente portata avanti, sanzioni per chi sgarra, norme contro lo spezzettamento dei progetti ovvero contro il cosiddetto “salami slicing”, monitoraggio ex post, sanzioni e stop alle deroghe. Sarà interessante interagire con la platea di giovani e ascoltare le loro osservazioni».

 

 CRONOSTORIA della NUOVA DIRETTIVA VIA

 

Il 26 ottobre 2012 la Commissione europea ha presentato la sua proposta di modifica della Direttiva 2011/92/UE sulla VIA che ha introdotto nuovi fattori ambientali sui quali misurare l’impatto dei progetti come la biodiversità, l’uso efficiente delle risorse naturali e i rischi di catastrofi naturali e di origine umana tra i fattori sui quali si devono valutare gli impatti di un progetto.

 

È stato poi per la prima volta avanzato il concetto di prendere in considerazione le alternative ragionevoli al progetto.

 

Il 17 dicembre 2012 Andrea Zanoni è stato nominato relatore della relazione sulla nuova VIA per il Parlamento europeo (Commissione parlamentare competente è la ENVI Ambiente, e per parere la TRAN Trasporti e PETI Petizioni).

 

L’11 luglio 2013 la Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare ha approvato (48 voti a favore e 15 contrari) la relazione “sulla proposta di direttiva del Paramento europeo e del Consiglio che modifica la direttiva 2011/92/UE concernente la valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati”.

 

La relazione sulla nuova direttiva VIA sarebbe dovuta essere votata nella sessione plenaria del Parlamento europeo di settembre 2013. Tuttavia l’ostruzionismo dei gruppi più conservatori e la formale richiesta di rinvio della Sinistra unitaria europea GUE ne ha posticipato la votazione ad ottobre.

 

Nella sessione plenaria di ottobre Zanoni ha proposto un emendamento per cercare una maggioranza più ampia a sostegno dell’inclusione della procedura di VIA obbligatoria anche per la “esplorazione, limitatamente alla fase che prevede l’applicazione di fratturazione idraulica, ed estrazione” del gas non convenzionali (scisto e gas provenienti da giacimenti di carbone).

 

Il 9 ottobre 2013 il Parlamento europeo ha approvato la relazione di Zanoni e gli ha concesso pieno mandato di iniziare i negoziati con Consiglio e Commissione europea a nome del Parlamento europeo.

 

Il 12 febbraio 2014 la Commissione ENVI Ambiente, Sanità Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, ha approvato (votanti 56; favorevoli 46; contrari 8; astenuti 2) l’esito dei negoziati dello scorso 20 dicembre con il Coreper (Comitato dei rappresentanti permanenti dei governi nazionali presso l’UE) sulla nuova Direttiva VIA.

 

Il testo della nuova Direttiva VIA sarà votato in sessione plenaria dal Parlamento europeo il prossimo marzo. Una volta approvata, diventerà norma europea e sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea.

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

 Email info@andreazanoni.it

Tel. (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

 Tel. (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

 

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa