ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

Cani abbandonati nei “casoni” lagunari di Pellestrina: chiesta ordinanza di divieto di detenzione

Venezia, 1-01-2012

Andrea Zanoni scrive ai Sindaci e alle ASL  di Venezia e Chioggia per chiedere controlli sullo stato di detenzione degli animali abbandonati nelle baracche dei pescatori nel mare della laguna davanti all’isola della Pellestrina.
Diverse associazioni animaliste e singoli cittadini stanno segnalando lo stato di detenzione dei cani abbandonati nelle baracche dei pescatori nella laguna davanti all’isola di Pellestrina, nei comuni di Venezia e Chioggia.
Numerosi sono i cani detenuti dentro a delle palafitte nel mare della laguna, senza la possibilità di toccare la terra ferma, spesso esposti alle avverse condizioni metereologiche, o rinchiusi tutto il tempo al buio all’interno delle baracche, sotto costante rischio di annegamento.

Alcune segnalazioni riferiscono addirittura di cani malnutriti, vecchi e con disabilità, e perfino di carcasse di cani trovate nella vicina spiaggia.
Sulla vicenda ed è intervenuto anche  il noto programma televisivo di Striscia la Notizia (puntata del 10 dicembre 2011 http://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/videoextra.shtml?14187)

“Sono rimasto molto colpito – dichiara Andrea Zanoni europarlamentare di IDV – dalle foto e dai filmati, mi sembra assurdo che nei nostri territori siano tollerate situazioni del genere, in palese violazione con le norme di tutela degli animali, per di più in uno dei luoghi più belli della nostra regione, frequentato da tantissimi turisti stranieri”.

“Ho scritto – continua Zanoni – ai sindaci di Venezia e Chioggia e alle rispettive ASL chiedendo di effettuare una serie di controlli e di emanare una ordinanza di divieto di detenzione dei cani abbandonati nei casoni in mezzo al mare”.

“Sono in contatto – conclude Zanoni – con le associazioni che si stanno occupando di questo caso e voglio andare fino in fondo alla questione in attesa delle risposte dei sindaci e delle ASL”.

Email stampa@andreazanoni.it
Tel (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04
Tel (Italia) +39 0422 59 11 19
Sito www.andreazanoni.it
Twitter Andrea_Zanoni

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa