ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

AMICI DEL TROIAN E PAESEAMBIENTE LANCIANO UN APPELLO ALLE AZIENDE LOCALI, AFFINCHÉ VALUTINO LA SPONSORIZZAZIONE DEL RUGBY DI PAESE DOPO IL RITIRO DELLA DITTA PADANA.

Nelle ultime settimane, su tutti i quotidiani locali, è apparsa la notizia che la ditta “Padana” dei fratelli Gazzola ha cessato la sponsorizzazione delle squadre del Rugby di Paese, lasciando questo club senza sponsor, in una reale situazione di precarietà. Amici del Troian e Paeseambiente lanciano pertanto un appello pubblico, affinché le aziende locali valutino una sponsorizzazione a questo importante club sportivo di Paese, ridando serenità e possibilità di programmazione futura. La mancata sponsorizzazione del Rugby di Paese potrebbe essere correlata al contenzioso nato tra la Ditta “Padana” e il Comune di Paese, in merito alla cementificazione in atto dell’area rurale del Troian, dove l’azienda ha già coperto il territorio con 100.000 metri quadri di serre (20 campi veneti) e dove il Comune ha bloccato la cementificazione di altri 72.000 metri quadri. Mario Martinelli, portavoce del gruppo “Amici del Troian”, ha così commentato questa situazione: Il Rugby di Paese rischia di perdere il suo vecchio sponsor, il “Gruppo Padana”, sepolto da una serie di accuse, denunce ed esposti, ultimo quello di Italia Nostra, di sistematica opera di distruzione del paesaggio rurale del Troian. In tutto il mondo civile, ormai, chi opera contro l’ambiente è esecrato dagli adulti e particolarmente odioso ai giovani. Per questo tutti i grandi marchi mondiali temono una simile accusa come la peste. Mentre capiscono la necessità del sostegno economico (ma non a tutti i costi), gli Amici del Troian augurano al Rugby di Paese di trovarsi uno sponsor come merita: pulito e presentabile. E, insieme con tutti i cittadini di Paese, lo sosterranno con tutta la loro simpatia. Sulla vicenda relativa all’acquisizione da parte dei Carabinieri di Paese, delle 2100 firme della petizione per salvare il Troian presso il Comune di Paese, si registrano le dure prese di posizione dell’On. Luana Zanella dei Verdi, che ha presentato un’interrogazione al Ministro degli interni, Amato, nonché del Consigliere regionale dei Verdi, Gianfranco Bettin, che ha presentato alla giunta veneta un’interrrogazione a risposta immediata.

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa