ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

A Padova, condanna a 3.000 euro per maltrattamenti a due Cocker

Il Tribunale di Padova ha emesso un decreto penale di condanna a carico di un quarantottenne che faceva vivere due Cocker nella sporcizia, picchiandoli e senza prestargli le cure veterinarie necessarie. L’eurodeputato Andrea Zanoni ha affermato: «In una società civile questo non dovrebbe accadere. Dopo fatti del genere viene da chiedersi chi è la vera bestia. Spero che queste pesanti pene pecuniarie in un periodo di crisi come quello attuale siano da monito e facciano da deterrente per chi considera gli animali come oggetti»

 

Il Tribunale di Padova ha emesso un decreto penale di condanna a carico di un quarantottenne di Legnaro (PD) per aver fatto vivere due cocker in un inferno. La femmina di quattro anni è riuscita a sopravvivere, mentre il maschio è stato trovato già morto dalle Guardie Zoofile della LAC di Padova, intervenute a fine agosto scorso subito dopo la segnalazione.

 

Una condanna a 3 mila euro per aver fatto vivere i due poveri animali nella sporcizia, senza prestargli le cure veterinarie necessarie, senza riparo e infestati dai parassiti. Al loro arrivo la Guardie volontarie hanno trovato Mafalda, cockerina color miele di quattro anni, vicino al compagno già in stato di decomposizione.

 

La piccola Mafalda era terrorizzata, piena di pulci e zecche, con rigonfiamenti alle orecchie, il corpo ricoperto di sangue coagulato e con un collare tanto stretto da avere difficoltà a toglierlo. In una buca scavata dai due cani, probabilmente per cercare refrigerio, c’era il corpo dello sfortunato compagno di Mafalda.

 

Secondo i veterinari dell’Istituto Zooprofilattico di Legnaro, l’animale era deceduto per infezioni non curate. Le Guardie LAC hanno proceduto al sequestro e Mafalda è stata portata al canile di Rubano (PD).

 

L’eurodeputato Andrea Zanoni, vice Presidente dell’Intergruppo per il Benessere e la Conservazione degli Animali al Parlamento europeo ha affermato: «Non ci sono parole sufficienti per commentare fatti come questi. Mi chiedo come possa un essere umano arrivare a esprimere tanta crudeltà e chi sia la vera bestia. In una società che vuole definirsi civile, episodi come questi non devono accadere. L’unica speranza è che sanzioni pesanti, che toccano il portafoglio in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, siano un monito e facciano desistere chi solo pensa di commettere impunemente tali reati. Complimenti alle Guardie LAC di Padova per essere riuscite a sottrarre Mafalda al suo aguzzino».

 

Ufficio Stampa On. Andrea Zanoni

Email info@andreazanoni.it

Tel. (Bruxelles) +32 (0)2 284 56 04

Tel. (Italia) +39 0422 59 11 19

Sito www.andreazanoni.it

Twitter Andrea_Zanoni

Facebook ANDREA ZANONI

Youtube AndreaZanoniTV

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa