ANDREA

ZANONI

Europee 2024

Cerca

13 marzo 2010: tour cave e discariche a Paese

Sabato 13 marzo 2010, alle ore 15.00, dalla Piazza di Paese, è partito un pullman con 26 persone a bordo (vedi foto nella sezione dedicata).Al Gruppo di studenti dell’associazione “Paesaggi Veneti sos” si sono uniti i componenti dell’associazione culturale “ControLuce” di Maserada
L’itinerario turistico: le cave e le discariche di Paese. Un cicerone d’eccezione, dato l’argomento: Andrea Zanoni, presidente di Paeseambiente.
Prima fermata a Padernello, presso la discarica Sev di Via Vecelli, quella che aspetta ancora la bonifica di
25.000 tonnellate di rifiuti tossici. Al confine, la cava Biasuzzi, con la richiesta pendente di approfondimento a 55 metri. Di fronte, la cava Canzian e poco più in là lo stabilimanto della San Benedetto.
Seconda tappa, la discarica Tiretta con il suo carico di bromacile e di ammoniaca. In vicinanza si poteva notare
la discarica Geonova, nel Comune di Istrana.
Terza tappa, la discarica Terra con le sue 100.000 tonnelate di amianto che adesso saranno coperte dai rifiuti provenienti da siti contaminati.
Per questa discarica la Provincia di Treviso, in data 27 gennaio 2010 con decreto n. 35, ha concesso una deroga alla ditta dei fratelli Mosole la quale consentirà, per 180 giorni, di conferire i rifiuti senza aver realizzato la piazzola di stoccaggio prevista dal progetto approvato.
Davanti alla discarica si poteva vedere la cava Calcestruzzi e a confine le colline della discarica Ecoidrojet.
Quarta tappa, la cava Morganella, per la quale fra poco si saprà se la Regione Veneto vorrà battere il record di negatività concedendo l’approfondimento fino a 65 metri sotto terra. Il Comune di Ponzano ha già firmato l’accordo con i cavatori per spartire il bottino della rapina al territorio. Dalla sponda si poteva vedere la collina di rifiuti della discarica Marini paurosamente vicini al laghetto di cava. Quinta ed ultima tappa la cava di Castagnole, la Sabbia del Brenta. Oltre la strada l’altra cava di Biasuzzi, la cava Treforni in perenne attesa di riqualificazione ambientale.

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

Ultimi comunicati stampa