ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

ARMI E POLITICA: UN’INQUIETANTE REALTÀ DI IRRESPONSABILITÀ E PERICOLO

In seguito all’incidente avvenuto durante la festa di Capodanno che ha coinvolto il deputato di Fratelli d’Italia Emanuele Pozzolo, non posso fare a meno di esprimere la mia preoccupazione e indignazione. E’ inquietante e pericoloso che un deputato, proprietario dell’arma da cui è partito il colpo, sia coinvolto in una vicenda del genere.
Questo episodio non è solo un fatto di cronaca, ma riflette un problema ben più profondo e preoccupante riguardo le pratiche e le abitudini all’interno del nostro governo e del partito di Fratelli d’Italia. Questi comportamenti sono assolutamente incompatibili con i ruoli istituzionali che tali figure dovrebbero rappresentare.
Meloni invece di tacere prenda posizione su questa vicenda e si dissoci pubblicamente da questi comportamenti.
Inoltre, condanno fermamente l’uso allegro e irresponsabile delle armi. Questi eventi sono sintomo di una pericolosa cultura delle armi che sembra di casa all’interno dei partiti di governo. Basti pensare alla proposta per la caccia ai sedicenni e alla norma già approvata che consente agli addetti delle forze dell’ordine di girare senza licenza con armi private al di fuori del servizio.
È essenziale che si prendano provvedimenti seri per prevenire simili incidenti in futuro e per assicurare che le armi siano detenute con la massima responsabilità e consapevolezza; inoltre i partiti dovrebbero dotarsi di un codice etico evitando di candidare a importanti ruoli istituzionali questi fenomeni che a danno fatto hanno pure la pretesa di avvalersi dell’immunità parlamentare.
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News