ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

VERSO LA SOCIETA’ DEL RICICLO: RISPETTO per L’AMBIENTE e DIRITTO alla SALUTE

Due giorni dedicati ai temi del riuso, riciclo e riduzione dei rifiuti

Riciclo, riuso e riduzione dei rifiuti sono i temi principali attorno ai quali si svolgerà la prima edizione di “Verso la società del riciclo”, promossa da il Coordinamento Regionale Rifiuti Zero dell’Umbria. Sabato e domenica 27 e 28 aprile 2013 il Chiostro dell’ex convento di San Domenico (Corso Cavour – Perugia), ospiterà una serie di conferenze, convegni, laboratori didattici, reportage, esposizioni, arte e festa del baratto, il tutto interamente incentrato sul tema “rifiuti zero”.

L’iniziativa, di sabato e domenica prossima, ha come obiettivo la sensibilizzazione e l’educazione di cittadini ed istituzioni verso comportamenti virtuosi che portino a considerare i rifiuti, non più come un problema, ma come una risorsa, sia in termini di ricavo di materia prima seconda, occupazionali, che di benefici in termini ambientali e salute, a concreta dimostrazione di una cattiva gestione dei rifiuti fino ad oggi attuata nella nostra Regione.

Ad aprire la prima edizione di “Verso la società del riciclo”, alle ore 10.30, sarà la Tavola Rotonda dal titolo “Riduco, riuso e riciclo”, con i ragazzi dell’ex ITAS Giordano Bruno di Perugia. Al dibattito prenderanno parte importanti nomi del settore: Federico Valerio, chimico ambientale; Salvatore Benvenuto, fondatore di “Te lo regalo se vieni a prenderlo”; Massimo Piras, coordinatore nazionale legge Rifiuti Zero; Alberto Confalonieri, della Scuola Agraria del Parco di Monza; moderati dal giornalista della trasmissione radiofonica “Caterpillar”, Massimo Cirri. Tanti i temi che varranno affrontati, dal riciclo ai sui benefici, fino ad arrivare alle possibili prospettive economiche ed occupazionali del settore.

 

Nella giornata di sabato, alle ore 16.00 si terrà un’altra tavola rotonda dal titolo “Rispetto dell’ambiente, diritto alla salute”, che approfondirà le connessioni tra salute, ambiente e rifiuti, in un confronto partecipato sul tema con i cittadini. Un’occasione di approfondimento della pratica di “Cittadinanza Scientifica”: un modello inclusivo/partecipativo  per le scelte che necessitino di orientamento scientifico. A confrontarsi con i cittadini presenti saranno: Valerio Gennaro, Medico epidemiologo dell’Istituto Nazionale di Ricerca sul Cancro (IST) di Genova; Govanni Vantaggi, medico di medicina generale ISDE di Perugia, delegazione comunale di Gubbio; Carlo Romagnoli, medico di Sanità Pubblica, referente regionale ISDE Italia per l’Umbria, modera: Maurizio Venezi, medico omotossicologo – presidente ISDE (International Society of Doctors for Enviroment), sezione di Perugia.

Per informare sul tema scottante e molto attuale della connessione tra rifiuti e criminalità, alle ore 18.00 di sabato 27, verrà proiettato il documentario d’inchiesta “Toxic Europe”, vincitore del “Best International Organised Crime Report Award 2011” (BIOCR), che mira ad indagare le quantità, i meccanismi e i flussi del traffico di rifiuti tossici all’interno dell’Europa. Il reportage mostra come la ricerca di nuovi clienti, di nuove arterie di trasporto e nuovi siti di smaltimento abusivo, unita alle crescenti difficoltà che la Mafia ha trovato nel trafficare rifiuti verso i paesi in via di sviluppo, ha fatto si che l’Europa sia diventata un tavolo da ping-pong per rifiuti tossici che si muovono senza controllo all’interno del territorio europeo. Alla proiezione sarà presente uno degli autori, Cecilia Anesi. A seguire la presentazione del libro di Claudio Lattanzi “La mafia in Umbria”, alla presenza della giornalista de “Il Messaggero”, Vanna Ugolini.

Per tutta la durata della manifestazione, il Chiostro di San Domenico ospiterà  numerose associazioni del territorio umbro operanti nel settore del riciclo e del riuso, che presenteranno alcuni progetti legati proprio a questi temi. Saranno presenti: Maddalena Vantaggi con “Rifiuto con affetto”; l’associazione “La Pantera” con “Svita e ricicla”; la Bottega dello Sfuso Agribontà e il ristorante bio Pachamama; la cooperativa Babele; Salvatore Benvenuto con “Te lo regalo se vieni a prenderlo”; l’associazione “EIRENE”; l’associazione INTRA con “L’Umbria salva almeno i libri”, chi compilerà il questionario Cesvol/INTRA sarà omaggiato di un libro. Media partner Ambient&Ambienti, web magazine su ambiente ed energie rinnovabili.
Per le intere giornate di sabato e domenica il Chiostro di San Domenico, ospiterà anche le istallazioni di due importanti artisti umbri: l’opera Plastic Food “Usa e Getta” di Monsignori Pierluigi, in arte Potsy, realizzata con materiale plastico riciclato e la scultura “Fossili” (2009) del ceramista Eraldo Chiucchiù.

Domenica mattina (ore 10.30) l’ultimo convegno della manifestazione, dal titolo “Dalla TIA alla TARES, passando per la TARSU”, con l’Assessore all’ambiente del Comune di Capannori (uno dei comuni più ricicloni d’Italia) e Umberto Gianolio, della cooperativa E.R.I.C.A.. Un dibattito che affronterà il tema del costo della gestione dei rifiuti, anche alla luce della nuova TARES, convinti che si possa e debba al più presto procedere all’adozione di una tariffa puntuale, secondo il principio chi più inquina paga.

Non mancheranno momenti di divertimento sia per grandi che per piccini. Dalle ore 16 alle 18 di domenica 28 aprile, infatti, il Chiostro ospiterà l’iniziativa per bambini “Tondo come il mondo”, per imparare divertendosi. Dalle  ore 16 alle 19, “Verso la società del riciclo” ospiterà anche lo Swap Party – Baratto con stile!, una vera e propria festa dello scambio, dove divertirsi a scambiare, barattare tutto ciò che non si usa più o che non si è mai usato! Un’occasione per imparare il valore dello scambio, capire che ogni oggetto può avere nuova vita, che tutto può essere riutilizzato, che tutto può essere scambiato per limitare lo spreco e l’accumulo di rifiuti. Sarà l’oggetto ad essere la moneta di scambio. Oltre a una divertente esperienza di commercio alternativo, lo swap è soprattutto una sensibilizzazione di ognuno all’attenzione al consumo. Oggetto di scambio saranno abiti, accessori uomo/donna/bambino, libri, fumetti, cd e dvd.

“Verso la società del riciclo”  rappresenta per il Coordinamento Regionale Rifiuti Zero, composto da ben 14 associazioni che operano su tutto il territorio umbro, una tappa importante di un cammino unitario verso obiettivi condivisi in materia di gestione dei rifiuti.
Tutto ciò in un’ottica di superamento dei campanilismi e delle difese dei singoli territori a favore di una visione complessiva, così come vuole il piano regionale, che già da molti mesi il Coordinamento ha chiesto di adeguare alla normativa europea e alla strategia Rifiuti Zero; una strategia dimostratasi vincente in molte realtà, anche italiane e di cui Alessio Ciacci , assessore all’ambiente del Comune di Capannori porterà una concreta testimonianza.
Di fronte alla sordità delle istituzioni regionali e comunali, il Coordinamento non demorde e con questa manifestazione si propone di riaffermare, “carte alla mano”, che tanto e bene si può fare in una materia che vede l’Umbria ancora molto indietro sul piano della RD e sempre in cima alle classifiche in termini di costi per i cittadini del servizio di gestione dei rifiuti.
In occasione della manifestazione inizierà anche in Umbria la raccolta firma per la proposta di legge di iniziativa popolare “Rifiuti Zero”.

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News