ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

UNA NOTIZIA BELLISSIMA: IL TAR DEL VENETO CHIUDE LA CACCIA A 17 SPECIE DI UCCELLI MIGRATORI, AL FAGIANO E ALLA STARNA E CANCELLA 18 GIORNATE DI CACCIA. E’ UNA VITTORIA DELLA LEGALITA’

Con l’ordinanza 798, pubblicata oggi 23 settembre, il TAR del Veneto ha demolito il calendario venatorio della Giunta regionale del Veneto perché contenente disposizioni che violano la legge statale e le direttive UE di tutela della fauna selvatica. Si tratta di una vera e propria bomba perché viene bloccata anche la caccia anche al fagiano fino al 1° ottobre, una caccia praticata dal 95% dei cacciatori veneti. Viene poi sospesa la caccia fino all’1 ottobre di 18 specie di uccelli migratori: Beccaccia, Germano reale, Folaga, Gallinella d’acqua, Alzavola, Mestolone, Canapiglia, Porciglione, Fischione, Codone, Marzaiola, Beccaccino, Frullino, Tordo bottaccio, Cesena, Tordo sassello, Quaglia, più le specie stanziali Starna e Fagiano. Ciliegina sulla torta il TAR ha ridotto drasticamente le giornate settimanali di caccia agli uccelli migratori, da 5 a 3, che sono ben 26 specie, nel periodo 1 ottobre – 30 novembre. Si tratta di una riduzione da 45 a 27 giornate complessive! Questi numeri si traducono in centinaia di migliaia di uccelli migratori che vengono salvati dal piombo dei cacciatori veneti. Un risultato importantissimo per tutti i cittadini che amano la natura e gli uccelli e sono a favore della legalità. Zaia continua a scrivere il calendario venatorio sotto dettatura del suo paesano Giampiero Possamai, consigliere regionale della Lega e presidente di Federcaccia Veneto, senza preoccuparsi delle leggi e dei cambiamenti climatici che minacciato la fauna selvatica, e questi sono i risultati. Un caloroso grazie alla LAC – Lega Abolizione Caccia e al suo legale, il fortissimo avvocato Claudio Linzola di Milano, senza i quali ora non potremmo brindare! Andrea Zanoni

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News