ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

Petizione contro i cani in catene in Emilia Romagna

Il divieto di tenere i cani alla catena, introdotto in Emilia Romagna dalla legge n. 3/2013, in mancanza del decreto attuativo che definisca le condizioni minime da rispettare nella custodia dei cani da parte dei privati cittadini, rischia di provocare un peggioramento nella vita di tanti cani che, in alternativa alla catena, rischiano di finire rinchiusi in gabbiotti angusti, mal riparati e completamente isolati. Paradossalmente, un cane potrebbe stare peggio a casa che in canile, dato che per i canili, l’anno scorso la Regione emanò una delibera contenente i requisiti minimi strutturali da rispettare (spazi, ripari, aree di passeggiate ecc.) , ma oggi ingiustificatamente rifiuta di introdurre gli stessi parametri minimi per i cani dei privati. Per questa ragione, Lilia Casali, sta conducendo uno sciopero della fame continuativo dal 5 aprile e una ventina di animalisti scioperano a staffetta un giorno la settimana. Informazioni più dettagliate su www.animalliberation.it.


Firma la petizione: http://goo.gl/ltfuMN

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News