ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

PERCHE’ IL CONSUMO DEL SUOLO STA DIVORANDO IL VENETO?

Venerdì ho partecipato all’incontro pubblico dal titolo IL CONSUMO DEL SUOLO NELL’ERA DEI POLI LOGISTICI – LA LEGGE DEL VENETO SUL CONSUMO DEL SUOLO – QUALE PIANIFICAZIONE POSSIBILE? organizzato dal locale circolo PD, dal PD Provinciale di Padova e dal Gruppo PD regionale del Veneto.
Con me sono intervenuti Luciano Sguotti, della Direzione provinciale PD, Alessandro Calzavara, Urbanista ex Presidente nazionale di ASSURB (Associazione nazionale degli Urbanisti e dei Pianificatori territoriali e ambientali); Massimo Cognolatto, Segretario FILT CGIL Padova, Isabella Buniolo, Segretaria del PD Conselve, e Vanessa Camani, Capogruppo PD in Consiglio regionale del Veneto.
Dall’incontro sono emersi alcune questioni molto importanti utili a capire perché il Veneto viene costantemente consumato dal cemento:
1) La legge sul consumo del suolo del 2017 è inefficace perché contiene troppe deroghe che la rendono inutile
2) Non c’è una norma che consenta ai comuni di gestire l’assolto dei poli logistici grandi divoratori di suolo (vedasi i casi di Tribano, Cittadella, Casale sul Sile, Roncade, Arcade, ecc.),
3) In Consiglio regionale vengono bloccati i progetti di legge della stessa maggioranza che timidamente tentano di diminuire le deroghe alla legge contro il consumo di suolo,
4) Il consumo di suolo comporta costi elevatissimi a carico della collettività che ancora nessuna legge mette in conto;
5) La prova del fallimento della legge contro il consumo del Veneto arriva dal rapporto ISPRA 2023 pubblicato due settimane fa che vedono il Veneto consumare inarrestabilmente suolo primeggiando nella classifica dei maggior divoratori contendendosi il primato con la Lombardia.
E’ evidente che il consumo del suolo in Veneto potrà essere fermato solo con una norma votata dopo il cambio di questa amministrazione e del suo presidente.
Andrea Zanoni
Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News