ANDREA

ZANONI

Consigliere Regionale

Cerca

L’Erbolario e LAV contro l’abbandono degli animali

L’azienda lodigiana che da oltre 25 anni sostiene la LAV nella lotta per la difesa dei diritti degli animali, promuove una nuova campagna di sensibilizzazione sul dramma dell’abbandono.

Dal 14 giugno è possibile firmare una petizione che ha come nucleo centrale la proposta di una nuova legge. Per ogni firma raccolta sul sito dell’Erbolario, l’azienda donerà alla LAV € 1 a supporto della campagna.

 

LINK

Anche quest’anno l’estate si avvicina e con l’arrivo delle vacanze molti animali domestici rischiano di uscire di scena. Le stime dicono che ogni anno, in Italia, circa 130.000 animali vengono abbandonati. Più dell’80% degli animali abbandonati rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti, mentre il 20% finisce in un rifugio per animali dove, specialmente se anziano o affetto da patologie importanti, concluderà tristemente la sua esistenza.

Abbandonare un animale non significa solo commettere un’azione eticamente inaccettabile e un reato, significa anche mettere a repentaglio delle vite umane. Spesso gli animali disorientati e impauriti vagano in strada con un grave rischio per se stessi e per gli automobilisti.

L’ERBOLARIO E LAV DICONO BASTA A TUTTO QUESTO!

Perciò anche quest’anno L’Erbolario si schiererà a fianco della LAV per sostenerla nella sua costante lotta all’abbandono e al randagismo.

COSA FARA’ LA LAV? Nonostante le molte campagne di sensibilizzazione realizzate in questi anni,
il fenomeno del randagismo fa registrare ancora dei numeri preoccupanti.

I più aggiornati dati del Ministero della Salute indicano in oltre 100.000 il numero di cani entrati
nei canili sanitari (pubblici) nel 2011 a cui si aggiungono oltre 140.000 cani dei canili
e rifugi autorizzati (privati / associazioni).

Per questo la LAV propone una nuova campagna sul tema dell’abbandono di animali, che vede come nucleo centrale la proposta di una nuova legge.

Perché è necessaria una nuova legge?

    Per rendere efficace una normativa non più sufficiente.
    Per disincentivare il business dei canili.
    Per incentivare attivamente le adozioni.
    Per diffondere efficaci azioni di prevenzione del randagismo   

La campagna utilizzerà i seguenti canali e strumenti, che L’Erbolario contribuirà a finanziare:

    materiali informativi
    materiali di sensibilizzazione
    raccolta firme rivolta ai cittadini
    comunicazione sui social network
    azioni di attivismo on line
    invio di DEM e newsletter

 
La LAV svolgerà inoltre attività di sensibilizzazione e raccolta firme attraverso:

    eventi dedicati
    tavoli di raccolta firme e sensibilizzazione a cura delle Sedi locali
    su tutto il territorio nazionale

COSA FARA’ L’ERBOLARIO?

    sosterrà la LAV contribuendo alle spese di gestione della campagna
    divulgherà il più possibile la campagna della LAV, utilizzando il proprio materiale pubblicitario,le shopper, i depliant come veicolo d’informazione al fine di far conoscere al più alto numero di persone possibile l’attività della LAV
    coinvolgerà attivamente i fedeli visitatori del proprio sito web esortandoli a firmare la petizione online a supporto della raccolta firme “fisica” gestita dalla LAV. Per ogni firma online, L’Erbolario si impegna a donare 1 € alla LAV a sostegno della campagna contro l’abbandono
    L’Erbolario loda e premia l’amore nei confronti degli animali. Ecco perché chi firmerà la petizione online tra il 14/06/2013 e il 30/09/2013 parteciperà a un simpatico concorso animalista. Per i primi tre estratti ci sarà in palio un soggiorno per due persone in uno degli “hotel a 4 zampe” d’Italia. Regolamento su www.erbolario.com.

 COSA PUO’ FARE IL LETTORE ?

    SUBITO firmare la petizione online sul sito L’Erbolario (www.erbolario.com) oppure firmare fisicamente durante gli appuntamenti di raccolta firme organizzati dalla LAV in tutta Italia.

    SE  ASSISTE A UN CASO DI ABBANDONO può denunciare l’accaduto alle Forze dell’Ordine fornendo tutti gli elementi utili all’individuazione dei colpevoli.

    SE STA PENSANDO DI VIVERE CON UN ANIMALE può evitare di comprarlo e decidere di cercarlo nei canili o nei gattili. Per essere sicuri della scelta che si sta per compiere questa simpatica guida sarà certamente utile  
    SE HA GIA’ UN CANE per legge è obbligato a iscriverlo all’anagrafe canina e a identificarlo con il microchip. Sarà anche più facile ritrovarlo in caso di smarrimento.
    SE HA GIA’ UN GATTO anche se non obbligatori, il microchip e il passaporto europeo (rilasciato dai servizi pubblici) sono utili alla sua identificazione e al suo ritrovamento, come anche l’iscrizione all’anagrafe felina (privata).
    SE HA GIA’ UN AMICO A QUATTRO ZAMPE una scelta responsabile sarebbe sterilizzarlo: ciò significa proteggere la sua salute e contrastare il randagismo, per garantire una casa a un altro cane o gatto già nato.

Condividi

Consulta l'archivo per mese ed anno

 
Ultime News